Quantcast
Emergenza profughi

No Border scarica estintore su auto CRI, dieci attivisti identificati

Così sono giunti polizia e carabinieri

No border

Ventimiglia. Momenti di tensione questa sera alla chiesa di San Nicola dove migranti e attivisti No Borders hanno trovato riparo e assistenza. A seguito dell’episodio nel quale un attivista no border, ospitato all’interno della chiesa, ha scaricato un estintore su un mezzo della Croce Rossa, danneggiandolo.

Sono così giunti polizia e carabinieri che hanno prima iniziato a negoziare con gli attivisti, poi vista la reticenza di questi ultimi nel chiarire questo episodio vandalico, una decina di essi è stata portata nella vicina caserma e commissariato per procedere alle identificazioni di rito.

Nel frattempo i migranti, circa 200, sono rimasti da soli, così racconterebbe un ragazzo del Sudan, Farro di 23 anni che è qui per aiutare loro mentre attende il permesso di soggiorno perché lui vorrebbe restare in Italia. Hanno paura perché entro domani, come promesso al parroco, devono lasciare la chiesa e ora, senza i no borders, non sanno dove andare.

 

 

leggi anche
No border
L'episodio
Ventimiglia, no border scarica estintore su mezzo Croce Rossa
riviera24 - No border scarica estintore su mezzo Croce Rossa
In tribunale
Attivista No Borders danneggia auto della CRI, rigettato dal T.A.R. Liguria il ricorso
auto danneggiata croce rossa
Il caso
Danni ad auto Croce Rossa a Ventimiglia: no borders a processo
commenta