Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Maresciallo, me lo faccia mettere per scritto: mia figlia farà la stessa fine di Luciana Biggi” foto

Rosa Tripodi, la mamma di Antonella Multari, racconta gli ultimi mesi di sua figlia a "Il terzo indizio"

Sanremo. “Me lo faccia mettere per scritto, Maresciallo: mia figlia farà la stessa fine di Luciana Biggi”. Sono queste, le parole che gelano il sangue, pronunciate da Rosa Tripodi, mamma di Maria Antonietta Multari, ai microfoni di Rete 4.

Maria Antonietta Multari aveva 33 anni quando venne uccisa dal suo ex fidanzato, Luca Delfino, mentre passeggiava in via Volta, nella città dei fiori. Pochi mesi prima, in un carruggio di Genova, era stata trovata agonizzante, Luciana Biggi, anche lei aveva avuto una storia d’amore tormentato con Delfino.

A ricostruire le storie, parallele, di due giovani vite spezzate è il programma “Il terzo indizio”, condotto da Alessandra Viero e in onda su Rete 4.

Un breve ritratto di Luca Delfino – la cui madre si tolse la vita quando il figlio aveva solo due mesi – e poi il racconto, ricostruito nei minimi dettagli, dell’incontro con Luciana Biggi. L’inizio di una storia, la convivenza, l’amore. E poi la gelosia, ossessiva e sfrenata, che porta la sorella gemella di Luciana, Bruna, all’esasperazione. Bruna convince Luciana ad allontanare Luca. E da quel momento, inizia l’incubo. Un’ultima notte insieme e poi, Luciana Biggi, muore.
L’indiziato numero uno è il suo ex: Luca Delfino. Ma l’omicidio della ragazza resta senza colpevoli.

Un mese dopo Delfino è a Dolceacqua, a casa di una donna che aveva conosciuto un anno prima in ospedale a Genova. E’ Maria Antonietta Multari: una bellissima ragazza di 33 anni che tutti chiamano Antonella. La storia si ripete, uguale, fino alla fine. Il 10 agosto 2007, raggiunta da 40 coltellate, Antonella Multari muore per mano di Luca Delfino.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.