Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loredana Grita: “le associazioni risorsa per Diano Marina”

"Non vogliono essere “date per scontate” ma interpellate prima, durante e anche dopo l’elaborazione del calendario delle manifestazioni"

Diano Marina. Scrive il candidato sindaco Loredana Grita: “Le associazioni cittadine, tutte, nelle loro diverse specificità sono una risorsa per Diano Marina, tanto che un punto di ogni programma elettorale è dedicato a loro. Cinque anni fa il candidato sindaco Giacomo Chiappori aveva promesso un forte coinvolgimento di tutte le associazioni in quanto strumento viale per il rilancio della città e la conservazione del territorio spingendosi persino a promettere un tavolo con tutte le associazioni per poter comunicare costantemente iniziative e risultati, favorire il dialogo e cogliere suggerimenti.

Anche questo punto del programma del sindaco uscente risulta disatteso. Il coinvolgimento non c’è stato, altrimenti le associazioni cittadine, oggi, non chiederebbero considerazione. Non vogliono essere “date per scontate” ma interpellate prima, durante e anche dopo l’elaborazione del calendario delle manifestazioni. Vogliono partecipare ed essere ascoltate e non tirate in ballo solo quando l’amministrazione si accorge di averne bisogno perché magari offrono, gratis, il loro lavoro e le loro strutture. Un’altra promessa non mantenuta da parte dell’amministrazione Chiappori.

“Diano oggi per domani”, al contrario, tiene in alta considerazione tutte le associazioni cittadine, da quelle ludiche a quelle sportive, a quelle culturali. Come intende dare voce ai comitati rionali e frazionali. Sono tutte associazioni e sodalizi che hanno svolto in tanti anni importanti attività e nessuno di loro sarà ignorato, sia nella ripartizione delle risorse, sia nella promozione delle rispettive azioni. Tutti insieme, ciascuno per ciò che rappresenta, è parte di Diano, un pezzo della sua storia e delle nostre tradizioni. Guai abbandonarle, guai a disperdere un patrimonio che si è andato consolidando nel corso degli anni, un patrimonio nato dalla buona volontà di tanti dianesi che non ci sono più, ma il cui ricordo è indelebile nel cuore di chi Diano la ama da sempre”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.