Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’associazione “De Tommaso” vince il primo premio di un importante evento filosofico foto

Il 6 maggio scorso, L’Associazione ha promosso una importante riflessione pubblica su “Heidegger e i Quaderni Neri”

Più informazioni su

Imperia. L’Associazione culturale “Michele De Tommaso” ha vinto il primo premio – sezione “Eventi” – nella X Edizione del Premio Nazionale di Filosofia che si tiene annualmente a Certaldo a cura dell’A.P.P.F. (Associazione Professionisti Pratiche Filosofiche).

Il premio è stato assegnato per il ciclo di incontri 2015-2016 Icone del Pensiero: le immagini e il “vedere” filosofico.

Il suddetto ciclo è stato riconosciuto quale attività di aggiornamento per i docenti per il presente anno scolastico dall’Ufficio Scolastico Provinciale e inserito tra le attività previste dai piani dell’ offerta formativa di alcuni licei della provincia.

Gli incontri si stanno tuttora tenendo e registrano costantemente una significativa partecipazione di studenti e docenti, insieme ad un più vasto pubblico di cultori della filosofia e delle pratiche filosofiche.

Nell’ambito dello stesso concorso, a Pasquale Indulgenza, membro dell’Associazione, è stato attribuito il terzo premio nella sezione “articolo filosofico” per un contributo sul rapporto tra oralità e scrittura da Platone alla rivoluzione digitale.

L’Associazione “Michele de Tommaso” si è ufficialmente costituita il 14 luglio 2009, pur tenendo iniziative culturali, formative e scientifiche già da un lustro. Nello stesso anno, la sua scuola di formazione è stata riconosciuta come “Scuola di Alta Formazione” dall’Istituto per gli Studi Filosofici di Napoli. Con decreto in data 26.o4.2012, l’Associazione è stata chiamata a far parte del “Comitato per la valorizzazione della cultura della Repubblica nel contesto dell’unità europea”, costituito presso la Prefettura di Imperia.

Il sodalizio è stato intestato dai fondatori alla memoria di Michele De Tommaso, filosofo, ingegnere e architetto protagonista, con altri patrioti, della Repubblica giacobina di Oneglia (1794-96), animatore a Porto Maurizio di straordinarie esperienze quali un centro di mutuo insegnamento e una scuola di filosofia, quindi a lungo, per circa un trentennio, punto di riferimento nei circoli intellettuali ove si nutriranno le istanze democratiche e repubblicane da cui si svilupperà l’impegno risorgimentale.

Dal 2011 a oggi, la scuola dell’Associazione “De Tommaso” ha organizzato cicli annuali di incontri di filosofia, progettati e curati da Claudio Badano, Pasquale Indulgenza e Silvio Zaghi, cui da quest’anno si è aggiunta Maria Sepe. Le rassegne si sono svolte inizialmente in collaborazione con la Biblioteca Civica “Leo Lagorio” di Imperia, e, più recentemente, anche con la Libreria Mondadori e il Teatro l’ Attrito.

Nel corso dei precedenti cicli di incontri, sono stati affrontati temi quali: Il problema della giustizia negli antichi e nei moderni, il mito e la filosofia, filosofia, conoscenza ed emozioni, oggetti e cose nella riflessione filosofica.

 Oltre all’attività dedicata più specificamente ai temi della riflessione filosofica (seminari, giornate di studio, conferenze), l’Associazione ha promosso e tenuto numerosi incontri pubblici anche su altri temi (presentazioni di opere di narrativa, reading di poesia, dibattiti su questioni di interesse civile), assicurando la partecipazione di studiosi, intellettuali e artisti di levatura nazionale e internazionale (da Vittorio Hosle ad Armando Savignano, da Gerardo Cunico a Giuseppe Di Costanzo, da Jack Hirschman a Paul Polansky, da Agneta Falck a Sarah Menefee, per citarne alcuni)

Nel 2009, in occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, col patrocinio della Provincia e del Comune di Imperia, l’Associazione ha organizzato un convegno nazionale di tre giorni su Illuminismo, Rivoluzione, Risorgimento nel Ponente ligure, al quale hanno partecipato importanti storici italiani.

Nel 2015, nell’ambito delle iniziative istituzionali per il 70° della Liberazione, si è tenuto, in collaborazione con l’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età contemporanea, un convegno di studi su I banditi della cultura. Gli intellettuali di fronte al fascismo e l’esperienza di Pietro Chiodi.

Il 6 maggio scorso, L’Associazione ha promosso una importante riflessione pubblica su “Heidegger e i Quaderni Neri”, con l’intervento di Francesca Brencio, ricercatrice nelle università di Oxford e Sidney. L’incontro, svoltosi nella sala consiliare dell’ex Palazzo Comunale di Imperia, ha avuto il riscontro di una grande e sentita partecipazione di pubblico.  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.