Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’ASD InfoRmare ha incontrato gli alunni dell’Istituto Comprensivo Sauro di Imperia foto

Gli insegnanti che hanno organizzato la lezione hanno accolto con entusiasmo l’intervento di Informare

Imperia. Questa mattina presso l’Istituto Comprensivo Sauro di Imperia, l’ASD InfoRmare ha incontrato gli alunni delle classi prima e seconda media per parlare di mare.

Due ore di “immersione” virtuale nel mare di Imperia, dalla prateria di Posidonia Oceanica fino all’habitat profondo del coralligeno e poi in mare aperto tra i cetacei del Santuario Internazionale dei cetacei Pelagos.

Gli insegnanti che hanno organizzato la lezione, tra cui le prof.sse Balestra e Gazzano, hanno accolto con entusiasmo l’intervento di Informare. La biologa marina Monica Previati ha spiegato l’importanza degli habitat che caratterizzano i fondali marini di Imperia, primo tra tutti della prateria di Posidonia Oceanica, “una pianta acquatica endemica del Mediterraneo, grazie alla quale è stato istituito il SIC (Sito di Importanza Comunitaria) di Capo Berta –  spiega Susanna Manuele – un culla di biodiversità fondamentale per la vita nel mare e non solo”.

La dott.ssa Previati ha continuato l’immersione virtuale con i ragazzi portandoli nelle profondità del SIC di Capo Berta, nell’habitat del coralligeno tra alghe coralline, spugne e gorgonie dai colori e dalle forme affascinanti. Ha spiegato i meccanismi e gli equilibri che sostengono questo ambiente tanto complesso quanto fragile ma spesso sconosciuto.

Federica Gelsomino cetologa appassionata ha mostrato ai ragazzi le meraviglie del Santuario dei Cetacei Pelagos, popolato da ben 8 specie di cetacei presenti nel nostro mare, le peculiarità e i comportamenti di questi mammiferi hanno conquistato i ragazzi.

Sono state spiegati anche i meccanismi che determinano la presenza di un numero così alto di questi animali all’interno del Santuario.

Durante l’incontro gli studenti hanno posto numerose domande alle relatrici dimostrando interesse e soprattutto una conoscenza riguardo gli argomenti trattati davvero molto approfondita.

“Grazie al lavoro degli insegnanti della Sauro abbiamo riscontrato un ottimo livello di preparazione - spiega Monica Previati – il percorso intrapreso sta dando buoni frutti e speriamo continui con numerose attività , educando i ragazzi a comportamenti eco sostenibili volti alla tutela dell’ambiente che caratterizza la loro città e rappresenta il
loro futuro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.