Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’Argentina come il Leicester, la parabola di Marco Del Gratta

Domenica c'è il Derthona e i ragazzi di Ascoli sono pronti al grande party con i tifosi rossoneri

Arma di Taggia. L’importante è crederci fino in fondo e Marco Del Gratta ci ha creduto perché in fondo il calcio è sempre stata la sua passione. Soldi e sacrifici per quei colori rossoneri che alla fine hanno premiato sforzi e impegno. L’Argentina è un po’ come l’inglese Leicester che ha fatto sognare per tutto un campionato i suoi tifosi sino a fargli assaporare la vetta della Premiere League. La stessa cosa ha fatto Del Gratta, Dino Miani e il suo staff. In uno stadio da oratorio che meriterebbe una completa rivisitazione gli “undici” di Nicola Ascoli (storica bandiera del Catanzaro ndr) hanno fatto i miracoli e i miracoli ora si toccano con mano.

Vittorie su vittorie, tantissime le partite sconsigliate ai deboli di cuore. Alla fine il premio più importante: i play off dalla serie D alla Lega Pro. Umore alle stelle, tra i tifosi che hanno seguito anche l’ultima, importante vittoria al Riboli contro la Lavagnese. C’è chi prega e c’è chi spera in un altro miracolo che consentirebbe di scrivere un nuovo capitolo della storia di questa squadra di provincia che Marco Del Gratta ha preso per mano fino a fargli toccare il cielo con un dito.

riviera24 - Argentina vs Novese aprile 2016

Domenica a Marassi si gioca il derby Sampdoria-Genoa, la stracittadina della Lanterna. Allo Sclavi si festeggia un’altra storia. C’è il Derthona di Calabria,  ma sul campo sfileranno i ragazzi di Ascoli, protagonisti di un risultato storico. Poche volte, infatti, si è assistito nel calcio a squadre che in pochi anni passano dalla promozione ai play off di serie D. C’è riuscita la S.S. Argentina Arma 1928, una società tra le più antiche a livello regionale ed anche nazionale che ha attraversato indenne tutto il ventesimo secolo grazie alla passione dei propri tesserati.

E questa volta l’Argentina ha scritto la storia: per la seconda volta consecutiva la speciale classifica “giovani D valore”, che dà ulteriore conferma del grande lavoro intrapreso nella valorizzazione dei giovani della società. Mai smettere di credere, mai smettere di sognare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.