Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Inchiesta della Corte dei Conti su pedonalizzazione via Cascione ad Imperia

Da segnalare anche un odierno esposto alla Questura per il mancato rispetto del decreto del Tar che dispone la sospensione dei lavori

Più informazioni su

Imperia. La Corte dei Conti ha aperto un fascicolo sui lavori di pedonalizzazione di via Cascione, a Imperia. Nei giorni scorsi i commercianti contrari alla pedonalizzazione hanno ottenuto dal Tar la sospensiva dei lavori. Nel frattempo – scrive l’Ansa -, i carabinieri hanno effettuato un blitz negli uffici dei Lavori Pubblici, in Comune e in quelli della Soprintendenza ai Beni architettonici e del Paesaggio di Genova, dove e’ stata sequestrata diversa documentazione. I commercianti che intravedono un potenziale crollo degli affari dalla chiusura al traffico della centralissima strada, impugnano la pedonalizzazione, adducendo soprattutto motivi di ordine paesaggistico, in particolare i “basoli” in pietra che ricoprono la via, che sarebbero vincolati; ma anche altre irregolarita’ di tipo tecnico.

“E’ spaventosa la quantita’ di risorse impiegate dai ricorrenti, che mal si concilia con la veste di poveri commercianti allo stremo che si vogliono dare – avverte l’assessore ai Lavori Pubblici di Imperia, Guido Abbo -. Sicuramente vi sono singoli commercianti in disaccordo, la cui opinione e’ da rispettare, ma nel complesso si ha l’impressione di assistere ad un mondo alla rovescia: un ente pubblico, con un’amministrazione legittimata dal voto che realizza un’opera pubblica con le risorse contate al centesimo e un gruppo di privati che utilizza avvocati come armi improprie, spendendo ingentissime quantita’ di denaro che meglio avrebbero potuto destinare alla riqualificazione dei propri negozi, per renderli piu’ attraenti non appena la pedonalizzazione sara’ completata”. Da segnalare anche un odierno esposto alla Questura per il mancato rispetto del decreto del Tar che dispone la sospensione dei lavori, almeno fino al prossimo 10 giugno, quando e’ attesto un giudizio di merito.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.