Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Tortuga tour di Venditti approda all’Ariston, sarà una festa per tutti

A Sanremo presenterà i brani classici del suo repertorio, ma anche quelli del ventesimo lavoro

Sanremo. Sarà un’operazione musicale e nostalgica quella che il pubblico vivrà domani sera al teatro Ariston di Sanremo. Arriverà un evergreen della musica leggera e d’autore, Antonello Venditti, il “romanaccio” che regalerà emozioni in un concerto che si lega all’ultimo album “Tortuga”. Un lavoro uscito a ben quattro anni di distanza dal precedente “Unica”.

La voglia di emozionarsi da parte del pubblico non si placa e così dopo essersi divertito con Beppe Grilllo ora è la volta del cantautore capitolino, quello di “Grazie Roma”, “Amici mai”, “In questo mondo di ladri”, “Notte prima degli esami”, “Sara”, “Ci vorrebbe un amico” o “Sotto il segno dei pesci”. Luci e musica creeranno la giusta atmosfera in sala. Saranno anche proiettati alcuni video per uno show che scivola dal presente di “Tortuga” al passato. Farà cantare, ballare e battere le mani ai fan storici e non solo. Per i classici ci sarà poi il pianoforte che aumenta l’intensità del pathos.

Antonello Venditti, 67 anni portati con disinvoltura, il pathos lo ha messo in tutte le sue canzoni, una voce da brividi e testi che conquistano. Già dai tempi della sua prima canzone, “Sora Rosa”: fu lui stesso a presentarla agli amici del Folkstudio, il prestigioso ritrovo romano dell’allora nascente circuito folk impegnato giovanile come Giorgio Lo Cascio e Francesco De Gregori. Con loro Venditti inizia ad esibirsi in pubblico e a fare i suoi primi giri di concerti e con Francesco De Gregori nel 1971 realizza l’album Theorius Campus nel quale ognuno dei due artisti ha a disposizione una facciata. Poi verrà “Roma Capoccia” e il successo vero. Quindi il primo vero album come solista, “L’orso bruno “ del 1973. Sono i primi passi, ma il cammino sarà lungo e costellato di pietre miliari che hanno fatto la nostra storia, il costume, la vita quotidiana. Fino a “Tortuga” appunto.

Antonello Venditti, dopo Sanremo, continuerà il suo viaggio. Si sposterà lungo tutto lo Stivale per concludere il tour il 20 agosto ad Ascoli Piceno. Per il concerto di domani ci sono ancora pochi biglietti disponibili. Biglietti in vendita a 60 euro per la poltronissima, 45 per la prima fila della galleria, 50 per le poltrone in platea, 38 e 28 per gli altri settori della galleria. I ticket si possono acquistare direttamente al teatro Ariston o anche nel circuito Ticketone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.