Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il bilancio settimanale dei servizi di contrasto all’immigrazione clandestina

Più informazioni su

Imperia. Continua incessante l’azione di contrasto al crimine diffuso e all’immigrazione clandestina su tutto il territorio provinciale, voluta dal Sig. Questore della Provincia di Imperia.

Dal 9 al 15 maggio scorso 17 cittadini extracomunitari sono stati muniti  di decreto di espulsione con Ordine di allontanamento, 3 stranieri hanno ricevuto l’ordine di allontanamento, uno è stato espulso con trattenimento al CIE di Caltanissetta ed un albanese è stato rimpatriato  con accompagnamento coatto alla Frontiera aerea di Milano Malpensa

I decreti di espulsione con ordine di allontanamento sono stati presi a carico di :

  1. K. e F.M. entrambi senegalesi di  ventotto anni, resisi responsabili, negli ultimi anni di ricettazione, introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi

 

  1. N. marocchino trentenne, responsabile di furto aggravato, reati in materia di stupefacenti ed evasione;

 

  1. M. marocchino di trentun anni  responsabile  tra gli altri di oltraggio e resistenza a P.U., lesioni, danneggiamento, furto, rapina impropria, invasione di terreni ed edifici, porto di armi

 

  1. M. trentaduenne iracheno con precedenti per rapina, ricettazione, evasione

 

  1. S. trentaduenne tunisino responsabile di rissa

 

A carico dei restanti  sono emerse violazioni delle norme sull’immigrazione.

Per quanto concerne  l’albanese accompagnato coattivamente alla frontiera di Milano Malpensa, il suo rintraccio è stato permesso da una segnalazione “Allert alloggiati” partita da un albergo cittadino dove il giovane aveva preso alloggio e dovuto ad una segnalazione della Questura di Milano. Tuttavia al momento dell’intervento gli agenti non lo hanno trovato presso l’albergo, ma lo hanno rintracciato presso una pizzeria cittadina dove stava cenando. Gli accertamenti esperiti a suo carico hanno permesso di accertare che il giovane era già stato espulso dal Prefetto di Milano per gravi reati che avevano destato allarme sociale e perché manteneva contatti con organizzazioni criminali dedite al traffico di armi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.