Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I socialisti a congresso: lavoro, trasporti e giustizia sociale, le priorità per ripartire foto video

Ha aperto i battenti il congresso provinciale del Psi imperiese. Il segretario provinciale Adriano Biancheri ha illustrato le linee programmatiche dell'azione politica socialista

Imperia. Ha aperto i battenti il congresso provinciale del Psi imperiese all’hotel Rossini di Imperia dove il segretario provinciale Adriano Biancheri ha illustrato le linee programmatiche dell’azione politica socialista. Lavoro, turismo, viabilità, giustizia sociale queste le priorità elencate da Biancheri durante il suo intervento.

Riviera24 - Congresso provinciale del Psi imperiese

All’evento erano presenti il consigliere regionale del Pd Giovanni Barbagallo, il presidente di ATAPE Sergio Scibilia, il segretario provinciale Pd Pietro Mannoni, Stefano Pugi di Azione Civica, il presidente del consiglio comunale di Imperia Diego Parodi, il sindaco di Imperia Carlo Capacci, il consigliere comunale di Imperia Gianfranco Grosso, Lucio Sardi di SeL e tanti amministratori socialisti: in primis il presidente della provincia Fabio Natta, il sindaco di Airole Fausto Molinari, l’assessore alla cultura di Imperia Nicola Podestà, il consigliere comunale di Imperia Roberto Saluzzo e il già citato segretario provinciale sindaco di Olivetta San Michele.

Ma anche, tra gli altri, Eraldo Crespi, Gianni Foti, Domenico Calimera, Franco Manti vice presidente di Fondazione Carige, Pierpaolo Ramoino, Riccardo Caboni e diversi iscritti e simpatizzanti del rinato PSI e di alcuni esponenti delle confederazioni sindacali come Alixia Patri della Cgil, Mino Vernazza della Uil. Visto l’entusiasmo che ruota attorno al Psi ha aderito, oggi, Mariolino Agnesi consigliere comunale a Chiusanico.

Il segretario Biancheri ha posto l’attenzione sui trasporti ferroviari dell’estremo ponente ligure:Ci impegneremo a lottare contro il progressivo isolamento dei cittadini dell’entroterra, la gestione dei trasporti è molto difficile e le problematiche sono molteplici ma non si possono tralasciare le opportunità dei paesi dell’entroterra. Sulle linee ferroviarie intendiamo aderire alle iniziative volte ad evitare la cancellazione delle linee ferroviarie fondamentali per lo sviluppo turistico e per i pendolari e studenti. Nella nostra provincia – conclude – si dovrà provare a ripristinare i collegamenti con il Piemonte, Francia, Lombardia e particolare la “Cuneo-Ventimiglia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.