Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giornata finale da album dei ricordi: lo scudetto ai ragazzi del Kio Ene Padova foto

Nella Finale Giovanile Crai Under 14 maschile di Imperia

Imperia. Palazzetto dello sport di Imperia gremito per l’ultimo atto della Finale Giovanile Crai Under 14. Nel derby veneto che assegnava il titolo sconfitto 3-2 il Volley Treviso. Sul podio anche i boys della Bre Cuneo.

Una grande cerimonia di premiazione ha chiuso una manifestazione che ha fatto conoscere un angolo di Liguria a circa 1.000 persone arrivate per l’occasione da tutta Italia. Soddisfatti gli organizzatori della Fipav.

Che lo scudetto avrebbe preso la via del Veneto si sapeva già dopo la conclusione delle semifinali, ma per conoscere il nome della squadra vincitrice della Finale Giovanile Crai Under 14 maschile si sono dovuti attendere 5 set e ben due ore di gioco e di emozioni, in un palazzetto dello sport di Imperia gremito di pubblico e ribollente di entusiasmo.

Alla fine il titolo tricolore è andato al Kio Ene Padova di coach Alice Biasini, che ha avuto la meglio 3-2 (23-25, 25-16, 25-14, 19-25, 15-9) sul Volley Treviso (arbitri Davide Coppola di La Spezia e Riccardo Mutti di Piacenza).

Questi i nomi dei ragazzi della Pallavolo Padova, neo campioni d’Italia Under 14: Carlo Bastini, Stefano Artuso, Alberto Pinato, Giovanni Grinta, Mattia Scarin Callegaro, Filippo Meoni, Andrea Barutta, Francesco Mainardis, Joshua Fantinato, Leonardo Boldrin, Lorenzo Erba e Mattia Sella. A consegnare loro la coppa Fipav destinata ai primi classificati è stato un patavino, il consigliere federale Adriano Bilato.
Sul podio sono saliti anche i ragazzi della Bre Banca Cuneo, i quali nella finalina, disputata a Diano Marina, hanno prevalso 3-0 (25-17, 25-18, 25-23) sulla Cmc Porto Robur Ravenna.

Tre i premi speciali “Premio Enrico Chiavari”, consegnati dal figlio Simone Chiavari e da uno dei migliori giocatori italiani in attività, Simone Parodi: ad Andrea Barutta (Padova) è andato il riconoscimento di miglior palleggiatore, a Federico Crosato (Treviso) quello di miglior centrale ed a Stefano Bonatesta (Ravenna) quello di miglior centrale. Inoltre Nicolò Fisicaro (Treviso) è stato premiato quale mvp della finale.

Lungo l’elenco delle autorità e degli ospiti presenti per la cerimonia di premiazione: gli assessori Simone Vassallo e Giuseppe De Bonis per il Comune di Imperia, i consiglieri Davide Carpano e Ilaria Decaro per i Comuni di Diano Marina e San Bartolomeo al mare, Franco Brioglio per il Coni, Bruno Rossini e Antonio Sansalone per la Crai e per la Fipav, oltre al già citato Adriano Bilato, il presidente regionale Anna Del Vigo, i consiglieri regionali Daniele Lavagna e Giovanni Catanzaro, i presidente provinciali Mauro Piccazzo (Genova), Franco Bocchia (La Spezia), Carlo Rossi (Savona) e naturalmente Tullio Arduino (Imperia).

Tra i protagonisti della kermesse, a carattere sportivo ma dalla eccezionale valenza turistica, ospitata da martedì ad Imperia, Diano Marina e San Bartolomeo al mare c’erano anche due figli d’arte: Filippo Meoni (Padova) e Alessandro Bovolenta (Ravenna, classe 2004), rispettivamente figlio di Marco e del compianto Vigor, pluridecorati con la maglia azzurra.

Per la Liguria, campione uscente in virtù del trionfo dell’Amis Chiavari del 2015 a Gubbio, solo un 14° posto per il Colombo Genova di Piero Merello.

Questa la classifica maturata dopo le ultime sfide del weekend: 1. Kio Ene Padova, 2. Volley Treviso, 3. Bre Banca Cuneo, 4. Cmc Robur Porto Ravenna, 5. Teate Chieti, 6. Green Volley Francavilla, 7. Yaka Malnate (Va), 8. One Team Ozzano Nembro (Bg), 9. San Vito Giarratana (Rg), 10. Casina dei Bimbi Sdp Anderlini Modena, 11. Torretta Livorno, 12. Lube Civitavova Marche, 13. Meta Napoli, 14. Colombo Genova, 15. Sempione Roma, 16. Tonno Callipo Vibo Valentia.

A gestire dal punto di vista tecnico la competizione è stata la commissione Fipav composta da Marco Zucchi (pres.), Marco Cogliati (designatore), Ugo Ricci e Gigi Fontana.

Da notare che, tra le iniziative collaterali, nella serata di venerdì, sempre presso il palazzetto dello Sport di Imperia, si è svolto un corso di aggiornamento per allenatori liguri, tenuto da Gianluca Bastiani, componente dello staff delle Squadre Nazionali Giovanili, cui hanno preso parte oltre 60 tecnici.

“Siamo decisamente soddisfatti – hanno dichiarato a fine manifestazione Anna Del Vigo e Tullio Arduino -. E’ andato tutto per il meglio. Abbiamo registrato, tra atleti, tecnici, dirigenti, addetti ai lavori e familiari quasi mille persone arrivate appositamente in questo angolo di Liguria. Sono stati sei giorni molto intensi e faticosi, ma tutto ciò è stato ripagato dal vedere tanti giovani in campo, dalla qualità del gioco e dal fatto di aver fatto conoscere a così tante persone il nostro fantastico territorio. Un doveroso ringraziamento ai tanti volontari che si sono prodigati per la buona riuscita della manifestazione e a tutti coloro che ci hanno sostenuto”.

L’organizzazione della Finale Giovanile Crai Under 14 maschile è stata curata dalla Fipav Liguria, con braccio operativo la Delegazione di Imperia, con il patrocinio di Regione Liguria, Coni Liguria, Prefettura e Provincia di Imperia, Comune di Imperia, Comune di Diano Marina e Comune di Sa Bartolomeo al mare.

Oltre a Crai, title sponsor delle Finali Giovanili Fipav, questi i partner della manifestazione Fratelli Carli, Mediterranea, Latte Alberti, Museo dell’Olivo e Bowling di Diano. Partner tecnici: Fortuna Tours e Emmecidi Turismo. Le società sportive locali che hanno collaborato con la Fipav permettendo la miglior riuscita dell’evento sono state Nuova San Camillo Imperia, Primavera Volley Imperia, Maurina Volley Imperia, Golfo di Diana Volley, Volley Team Arma di Taggia, Nlp Sanremo e Alassio Laigueglia Volley.

I risultati delle 68 partite disputate e le info sull’evento sono disponibile sul sito interno al portale della Federvolley, cui si accede cliccando sul banner nella home page di www.fipavimperia.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.