Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Era ai domiciliari ma andava al bar per prendersi il caffè: arrestato dai carabinieri di Ventimiglia

Pur di gustarsi caffè e cappuccino al banco, l'uomo ha infranto la legge

Ventimiglia. Il caffè del bar ha tutto un altro sapore. Lo sa bene K.A., pregiudicato marocchino con l’obbligo di dimora sulle spalle.

Pur di gustarsi caffè e cappuccino al banco, l’uomo ha infranto la legge. Più volte notato mentre sorseggiava la bevanda in diversi locali del Ponente, il marocchino alla fine non ha potuto farla franca.
Le indagini portate a termine, congiuntamente, dai carabinieri del Norm di Ventimiglia, retto dal Tenente Giovanni De Tommaso, e da quelli della stazione di Dolceacqua, è così terminata con l’arresto dell’uomo, che ora dovrà scontare la propria condanna nel carcere di Imperia.

Nella sua “Don Raffae'”, Fabrizio De Andrè cantava “Ah, che bellu ccafè / pure ‘n carcere ‘o sanno fà / co’ ‘a recetta ch’a Cicirinella / compagno di cella ci ha dato mammà”: dirà lo stesso anche K.A.?

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.