Quantcast

Entra in carcere con 700 grammi di “coca” addosso: scoperto dagli agenti della Penitenziaria

Lo comunica il segretario del SAPPe Michele Lorenzo

Imperia. Arrestato e portato in carcere, è stato trovato con un ingente quantitativo di cocaina pura nella tuta.

Lo comunica il segretario del SAPPe, Michele Lorenzo, spiegando anche di una Polizia Penitenziaria che benché preparata e guardinga, è numericamente sottodimensionata: “La cronaca racconta che due detenuti, per ottenere il trasferimento in altro istituto, in forma di protesta si sono cuciti la bocca con del filo metallico. Ad un nuovo giunto, durante la perquisizione, gli veniva rinvenuto circa 700 grammi di cocaina pura, il detenuto è stato deferito dalla Polizia Penitenziaria all’autorità giudiziaria, solo pochi giorni dopo ed ad altro nuovo giunto veniva trovato in possesso di circa un grammo di eroina mentre all’interno di una lettera indirizzata ad un altro recluso, i capillari controlli del poliziotto di turno rinveniva dell’hashish”.