Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Contributi, Tosi (M5S): “Abolire ricongiunzione onerosa”

Lo chiede il portavoce del MoVimento 5 Stelle con una mozione depositata in questi giorni in Regione Liguria che impegna la Giunta a far pressione a Parlamento e Governo

Liguria. “Abolire gli oneri della ricongiunzione pensionistica per tutti i lavoratori discontinui”.

Lo chiede Fabio Tosi, portavoce del MoVimento 5 Stelle, con una mozione depositata in questi giorni in Regione Liguria che impegna la Giunta a far pressione a Parlamento e Governo, anche attraverso la Conferenza Stato-Regioni, per eliminare la ricongiunzione onerosa per tutti quei lavoratori alle prese con contribuzioni sparse in più gestioni pensionistiche.

“Un tema, questo, che tocca milioni di lavoratori – illustra Tosi – i quali negli anni hanno cambiato lavoro ed ente pensionistico e, per poter ricevere la pensione, devono ricorrere all’istituto della ricongiunzione, trasferendo a un’unica cassa previdenziale tutti i contributi versati”.

“Già, ma a che prezzo? – si chiede il portavoce pentastellato – In alcuni casi questa pratica supera anche i 50mila euro, a cui si aggiungono disagi, problematiche e disservizi di ogni tipo. Emblematico il caso dei dipendenti postali, costretti a passare alla gestione Inps in seguito alla soppressione dei fondi Ipost, con conseguenti oneri di ricongiunzione enormi. Soldi che difficilmente potranno essere recuperati nel corso degli anni della pensione”.

“È ora che anche la Regione Liguria faccia la sua parte – conclude Tosi – e sfrutti tutte le competenze a sua disposizione per far fronte a un trattamento iniquo e vessatorio che solo in Liguria interessa decine di migliaia di cittadini, nel silenzio assordante delle istituzioni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.