Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Badalucco, Orengo: “l’obiettivo del mio gruppo era quello di informare la popolazione rendendola più consapevole dei rischi legati ad una scelta”

Il racconto di Matteo Orengo di ValorizziAmo Badalucco

Badalucco. Matteo Orengo di ValorizziAmo Badalucco afferma: ““Un funzionario dell’aeroporto, a voce, mi hanno detto che posso imbarcarmi su di un aereo anche senza documento d’identità….gli ho chiesto di mettermelo per iscritto…. Si è messo a ridere”
Ecco sintetizzato, con una piccola provocazione, il risultato della battaglia sul medico di base di Badalucco……tante parole, qualche promessa…e un fatto: molti cittadini hanno deciso di scegliere il medico di base.

E’ un loro diritto e la maggioranza in democrazia, Bestagno lo insegna, ha sempre ragione. Abbiamo chiesto al Sindaco di scrivere all’Asl e di pretendere una risposta scritta che garantisse i cittadini. Non arriverà nessuna garanzia scritta da parte dell’Asl per una semplice ragione: non si possono mettere per iscritto impegni che non si possono mantenere o che, peggio ancora, sono in contrasto con le norme di legge.

Ciò non significa che a voce qualche dirigente dell’Asl non si sia espresso in questi termini, anzi per noi Badalucchesi questa è la speranza. Ci vogliamo credere perché ahimè non ci resta altro da fare, ma la sensazione è che in questa vicenda ci siano troppi punti poco chiari. Il primo settembre a breve arriverà e allora tutti sapremo e se ci saremo sbagliati saremo ben felici di ammetterlo.

Mi piace sottolineare che l’obiettivo del mio gruppo e mio personale era quello di informare la popolazione rendendola più consapevole dei rischi legati ad una scelta e al contempo di mandare il messaggio che se lo si riteneva si poteva combattere uniti una battaglia a difesa dei nostri diritti.

Chi abita i paesini dell’entroterra non è un cittadino di serie B ma spesso è costretto ad alzare la voce per ottenere servizi di base che gli abitanti della costa danno assolutamente per scontati. Le tasse sono le stesse per tutti non vedo perché i servizi pubblici essenziali non debbano esserlo”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.