Quantcast

A Bajardo Maresa Raimondo si aggiudica l’Albero di Pentecoste de Ra Barca fotogallery

Battitore e gran cerimoniere quest’anno è stato Nuccio Cherico che, come vuole la tradizione, ha svolto la gara accendendo per tre volte un cerino per ottenere la somma destinata a beneficenza

Bajardo.  Per 106 euro, la bajocca Maresa Raimondo si è aggiudicata l’Albero di Pentecoste de Ra Barca. L’asta si è svolta ieri, dopo che il pino, ottimo legno tagliato in luna favorevole, è stato abbattuto dalle possenti braccia dei paesani e dei foresti presenti.

Battitore e gran cerimoniere quest’anno è stato Nuccio Cherico che, come vuole la tradizione ha svolto la gara accendendo per tre volte un cerino per ottenere la somma destinata a beneficenza.

A far dar baldoria, un gruppetto di Alpini che, a suon di musica, hanno accompagnato la manifestazione stimolando la folla a balletti improvvisati.

L’albero era stato issato in mezzo alla piazza domenica scorsa, Pentecoste, in due ore di fatica e di corde tirate anche dai terrazzi circostanti. Con la Festa de Ra Barca, ricordiamo, si ricorda una antica leggenda celtica che racconta una storia d’amore del 1241, quella di Angelina e il giovane amato pisano. Un sentimento per cui Angelina venne punita con la morte per mano del padre Conte Rubino.