Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

1 a 1 tra Argentina e Derthona, Ascoli “Da domani inizia un nuovo campionato, quello dei play off” fotogallery

La cronaca del match

ARGENTINA – DERTHONA 1-1

39° Bettini (A) – 64° autorete di Noto (A)

ARGENTINA: 1.Manis (dal 76′ 12.Rinaldi), 2.Corio, 3. Leo, 4.Colantonio, 5.Tos, 6.Noto, 7.Canu (dal 65′ 14.Lanteri), 8.Ymeri, 9.Roumadi, 10.Bettini (dal 77′ 17.Colelli), 11.Celotto. A disp.: 13.De Michele, 15.Leggio, 16.Marin, 18.Lo Bosco, 19.Costantini, 20.Trimarco. All.:Nicola Ascoli.

DERTHONA: 1.Ferraroni, 2.Repetto (dal 79′ 17.Kanina), 3.Rubin, 4.Romano, 5.Natale, 6.Dolce, 7.El Khayari (dal 91′ 16.Shehu), 8.Diallo, 9.Echimov (dal 75′ Scienza), 10.Draghetti, 11.Gilio. A disp.:12.Calabrese, 13.Mangiarotti, 14.Sinico, 18.Gay. All.: Carlo Calabria.

Direttore di gara: sig, Alex Feraudo di Chiavari

Assistenti: sig. Matteo Gavazza di Chiavari e sig. Daniele Cogozzo di Chiavari.

Arma di Taggia. Termina con un 1-1 che accontenta tutti la seconda stagione in Serie D dell’Argentina. A dare battaglia agli uomini di Ascoli negli ultimi 90 minuti della regular season ci pensa il Derthona degli ex Carlo Calabria e Mustafa El Khayari. Mister Ascoli sceglie di schierare una formazione rimaneggiata per tenere fuori dagli undici titolari i giocatori diffidati: vanno così in campo, considerando anche le sostituzioni, diversi giovani. Per alcuni di essi, Colelli e il portiere Rinaldi, si tratta addirittura dell’esordio. In virtù del pareggio della Caronnese e della vittoria dello Sporting Bellinzago, l’Argentina disputerà domenica 15 maggio alle 16 la semifinale dei playoff in trasferta contro la Caronnese.

La partita inizia bene per l’Argentina che, dopo alcune iniziali occasioni capitate sui piedi di Bettini, Canu e Colantonio, riesce a sbloccare il risultato: al 39′ Bettini, pescato in area avversaria, ha il tempo di stoppare di petto il pallone e coordinarsi per una straordinaria rovesciata dal limite che sorprende Ferraroni. La reazione del Derthona tarda ad arrivare e il sig. Alex Feraudo manda tutti a prendere un tè caldo sul risultato di 1-0 per i padroni di casa. 

Il secondo tempo inizia sulla falsa riga del primo, con l’Argentina che prova a fare la partita e con gli ospiti pronti ad approfittare di eventuali ripartenze. Proprio così nasce il goal del pareggio del Derthona: al 63′ parte un cross dalla destra, attraversando tutta l’area di rigore, sbatte tra i piedi di Noto. La sua sfortunata deviazione indirizza il pallone verso la porta armese e mette fuori causa Manis per l’1-1. La partita fila poi liscia verso il 90′, animata solo dalla girandola dei cambi da parte dei due tecnici. 

Le dichiarazioni:

Ascoli: “Abbiamo giocato bene e terminato nel giusto modo la stagione di fronte al nostro pubblico. Da domani inizia un nuovo campionato, quello dei playoff, che ci porterà a giocare per traguardi sempre più ambiziosi. Daremo tutto per raggiungere un grande risultato”.

DS Ciaramitaro: “Classica partita da finale di stagione. Abbiamo fatto una buona prova, impreziosita dall’esordio in prima squadra di ragazzi che erano aggregati già da tempo ma che non avevano ancora trovato spazio. Ora dobbiamo concentrarci sui playoff e sulla sfida di domenica contro la Caronnese”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.