Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia valico presidiato dagli alpini anche per il ponte della Liberazione

Situazione relativa tranquilla al confine con la Francia con le "penne nere" e la gendarmerie che controllano le auto in transito

Ventimiglia. Di clandestini che vogliono superare il confine di Ventimiglia oggi, giorno della Festa di Liberazione, neanche l’ombra. Anche oggi le “penne nere” hanno presidiato in assetto di guerra il valico di Ponte San Ludovico e San Luigi. Insieme a loro anche gli agenti della polizia di frontiera. Armati di fucili automatici e con due mezzi “Lince” blindati, gli alpini del primo reggimento di Fossano, guardano con occhio discreto chi entra e chi esce in Italia e in Francia.

Lo scopo della loro presenza a Ventimiglia è quello di garantire un clima di sicurezza contro le minacce terroristiche, ma anche un valido contributo qualora dovessero ripetersi le situazioni d’emergenza dell’anno scorso quando la scogliera era stata presa d’assalto dagli immigrati che volevano oltrepassare il confine e raggiungere la Costa Azzurra.

Nel pomeriggio si è visto solo un gruppo di immigrati che camminava verso Ventimiglia. Forse tornavano indietro dopo aver notato le forze dell’ordine schierate sia di qua che al di là del confine. Impossibile quindi potersi ricongiungere ai propri parenti in Francia e in Europa perché senza documenti idonei per continuare il viaggio.

Libera anche la scogliera oggi schiaffeggiata dal mare e dal vento. Si sono visti solo turisti passeggiare sul lungomare di Mentone che si godevano il sole dopo le nuvole di ieri. Pure loro hanno notato la presenza dei soldati dell’Esercito Italiano nel giorno di festa e subito hanno pensato che la loro presenza fosse da collegare alle celebrazioni in corso per la Festa della Liberazione in Italia. Anche le autorità francesi, comunque, continuano a sbarrare il confine con la “gendarmerie” schierata al di là della casermetta sia di ponte san Luigi che di ponte san Ludovico. Vengono controllate le auto in transito, ma anche i camper e i furgoni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.