Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, la Malivindi presenta una mozione per far installare le telecamere, la Maggioranza la boccia: ci abbiamo già pensato

"L'importante è che le telecamere siano installate"

Ventimiglia. Con una mozione il Consigliere M5S Silvia Malivindi ha chiesto l’installazione di telecamere di videosorveglianza per il decoro e la sicurezza. Mozione bocciata dalla Maggioranza, però, in quanto l’idea era già stata presa in considerazione dalla stessa.

“Premesso che il decoro e la sicurezza di una città sono il biglietto da visita con cui questa si presenta ai residenti e ai turisti e rientrano tra gli obblighi principali dell’amministrazione”, ha esordito la Malivindi, “Che ogni giorno pervengono numerose segnalazioni riguardante lo scarso decoro e la scarsa sicurezza delle aree pubbliche e che diversi muri di edifici pubblici e privati sono bersaglio di atti di vandalismo, graffiti e murales, così come le panchine, i giochi per i bambini, i monumenti e le opere d’arte. Considerato che sono presenti sul territorio persone dedite al consumo di bevande alcoliche in aree pubbliche (in particolare nei giardini pubblici, ove per altro è vietato) e  accattonaggio ritengo che sia fondamentale installare delle telecamere”.

Non solo microcriminalità e vandalismo. Nella sua mozione, la Malivindi ha ricordato anche “la presenza di diversi passeurs, soprattutto nell’area della stazione e nella zona della frontiera”.

La richiesta di dotarsi di un impianto di videosorveglianza, inoltre, è stata avanzata anche alla luce dei recenti attentanti terroristici che hanno sconvolto l’Europa, colpendo prima Parigi e poi Bruxelles: “Si deve ritenere che l’installazione di telecamere per il riconoscimento facciale e di targhe di autoveicolinon può che essere utile a fini preventivi, trattandosi di una cittadina di frontiera da cui transitano inevitabilmente tutti quelli che vogliono raggiungere il territorio francese”.

“La mozione è sicuramente condivisibile”, ha dichiarato il Consigliere di Maggioranza Vincenzo Vitetta, “Ma l’Amministrazione si è già attivata presso gli uffici di Polizia Municipale che indicheranno le aree sensibili. E’ solo il fatto che ci abbiamo già pensato che ci spinge a votare contro”.

“Se lo avessi saputo non avrei presentato la mozione”, ha replicato la Malivindi, “In ogni caso l’importante è che le telecamere siano installate”.

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.