Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vele d’Epoca a Imperia, tra le regine attese anche la goletta “Adix”

Appuntamento dal 7 all'11 settembre con gli scafi che partecipano alla Panerai Classic Yachts Challenge

Imperia. Con la Antigua Classic Yacht Regatta, partita dall’omonima isola caraibica, è iniziata la dodicesima edizione del “Panerai Classic Yachts Challenge”, il circuito internazionale di regate che a settembre approderà a Imperia.

E a Calata Anselmi, tra i 7 e l’11 settembre, sono attesi tra gli scafi più importanti della nautica mondiale. Tra queste Adix, una goletta aurica a tre alberi lunga 65 metri, costruita in Spagna nel 1984. Nel 1992 ha vinto la regata atlantica per il cinquecentenario della scoperta dell’America, dalle Canarie a San Salvador. Ha anche compiuto due giri del mondo (1991-1997 e 2003-2006). Nel 2002 ha battuto il famoso record della goletta Atlantic, impiegando solo 11 giorni, 16 ore e 36 minuti per attraversare l’Oceano Atlantico da New York all’Inghilterra. Adix non sarà l’unico ‘gigante della vela’ presente ad Antigua.

Tra le partecipanti alle regate di Antigua che si chiudono domani c’è anche il 43 metri Columbia, replica di una goletta aurica di Gloucester. L’originale, varata nel 1923, veniva impiegata per la pesca sui Grandi Banchi. Prima di affondare nel 1927 al largo della Nuova Scozia, a causa di un uragano, sfidò la leggendaria Bluenose in occasione dell’International Fishermen’s Cup Races. Il nuovo scafo è statyo costruito in acciaio nel 2014 presso gli Eastern Shipbuilding Group di Panama City, in Florida, avvalendosi dei piani originali dell’epoca. Alexa of London, un elegante cutter aurico lungo 36 metri costruito nel 1992, affiancherà altre Big Boat come il lussuoso ketch Chronos del 2013 e gli schooner Argo del 2006 e Kairos del 2007. Si attende anche l’arrivo di Rebecca, il ketch di 42 metri in alluminio varato nel 1999 su progetto dell’argentino German Frers. La barca riprende gli slanci e le linee dei progetti classici di metà Novecento.

vele d'epoca imperia

E’ in regata anche El Oro, il due alberi fatto costruire in legno di mogano e quercia nel 1974 dal Barone Marcel Bich, diventato celebre nel secondo dopoguerra per aver diffuso in tutto il mondo le famose penne a sfera. La barca, varata in Francia, è caratterizzata da una prua “a clipper” come il famoso Pen Duick III dell’eroe della vela Eric Tabarly. Dopo due anni di restauro in Myanmar, ha navigato dapprima in Tailandia, Indonesia, Borneo e Hong Kong. Successivamente è stata trasferita nel Mar Baltico e poi alle Canarie, da dove è partita per attraversare l’Atlantico e raggiungere Antigua con un equipaggio interamente australiano ansioso di partecipare a un evento così importante. E probabilmente sarà uno degli altri scafi iscritti alle regate di Imperia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.