Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sala operatoria di Sanremo al collasso, la Cisl sul piede di guerra

Personale costretto ad effettuare dagli 11 ai 12 turni di pronta dispobilità

Sanremo. Personale costretto ad effettuare dagli 11 ai 12 turni di pronta disponibilità per la carenza cronica nel reparto.

Tutto questo è assurdo perché persiste un sistema organizzativo che per evitare l’aumento del numero di pronte disponibilità (a 13 o  14), predispone un équipe nei giorni feriali di 5 unità al posto di  6. Succede che, nel caso di due urgenze, contemporanee un infermiere viene spostato nella sala con maggiore gravità.

Lo denuncia Nico Zanchi, segretario della Cisl Fp di Imperia. E il sindacato punta l’indice anche sulle turnazioni.

Pure quelle sono diventate complicate. Risulta sempre più difficile il rispetto delle  norme. Infatti, a parte quattro riposi al mese al personale restano gli smonti della pronta disponibilità per il riposo – sottolinea Zanchi –  Inoltre su 5 fine settimana in pronta disponibilità al personale spetta solo un weekend libero. Inoltre il personale oss della sala operatoria viene chiamato in pronta disponibilità per le urgenze a  in sala parto, servizio che non appartiene al dipartimento di competenza.

Una situazione delicata per la quale la Cisl Fp ha deciso un rapido intervento con un messaggio chiaro e diretto.

Il perdurare di questa situazione non può che ripercuotersi sul benessere psico – fisico di tutti gli operatori coinvolti. E come sindacato non vogliamo che questo accada. Quello che preoccupa è che un reparto così delicato e ad alto rischio di errori non venga tutelato dall’ Amministrazione  in maniera migliore. Il personale oramai è logorato e i continui aumenti carichi di lavoro avvallati dalla direzione infermieristica mettono a repentaglio il benessere del personale, con ricadute sulla qualità relative all’ assistenza – avverte Zanchi – L’Azienda da canto suo è in attesa delle “famigerate deroghe” da parte della Regione, attesa che se prolungata   non può che peggiorare ulteriormente le condizioni dei professionisti che operano nella sala operatoria di Sanremo.

Ed ecco allora che la Cisl Fp chiede che si prendano provvedimenti urgenti e chiede l’adeguamento dell’organico rispetto ai carichi di lavoro, con una riduzione drastica delle pronte disponibilità nel servizio. “Necessario un incontro per trovare al più presto una serie di soluzioni condivise“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.