Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pubblicato online l’atlante degli eccidi nazisti in Riviera

E' consultabile da chiunque affinché il dramma della Seconda guerra mondiale non venga dimenticato

Imperia. L’Atlante delle stragi naziste e fasciste in Italia è stato presentato due giorni fa alla Farnesina. Raccoglie qualcosa come 5.400 tragedie e pubblica i nomi delle 23 mila vittime e, dove è stato possibile accertarlo, dei responsabili. Un documento storico finito anche on line, consultabile da chiunque. Si tratta di un sito raggiungibile all’indirizzo www.straginazifasciste.it Contiene anche la ricostruzione di 49 eccidi in Riviera con i nomi di vittime, spie e aguzzini. Compaiono così, in tutta la loro crudeltà, lo spietato maresciallo Mayer, che comandò il presidio delle SS di Castelvecchio a Imperia; ma anche del capitano delle SS italiane, Ignazio Borro; del maresciallo del reparto “Padoan”, Antonio Del Re, del temutissimo capitano Giovanni Ferraris.

Per il direttore generale del ministero degli Esteri Giuseppe Buccino Grimaldi “L’Atlante è un dovere morale, un importante progetto della memoria per sottrarre all’oblio il nostro doloroso passato”e mettere “a disposizione di tutti uno spazio virtuale di confronto con il passato. Non si vuole solo ricostruire il momento storico importante dell’occupazione tedesca e della Repubblica sociale italiana, ma anche a sostenere le politiche della memoria che sempre più spesso su questi temi si diffondono e che ora avranno una solida base di conoscenza per potersi sviluppare”. Per il presidente dell’Anpi Carlo Smuraglia si tratta di “un passo avanti per la memoria comune, un punto di approdo utile non solo per ricercatori ed esperti ma per il pensiero comune dei due Paesi, Italia e Germania, per superare alcune contraddizioni ancora vive e costruire una memoria comune”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.