Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le ricette di Samantha per una pelle luminosa e pronta all’estate

Possiamo aiutare la pelle a proteggersi dal sole, e ad abbronzarsi uniformemente e nel modo giusto, anche a tavola. Qualche ricetta sfiziosa con gli ingredienti giusti, scrub naturali e moderazione: il gioco è fatto!

E’ tempo di primavera e molte persone sono già in spiaggia a prendere il sole. Possiamo aiutare la pelle a proteggersi dal sole, e ad abbronzarsi uniformemente e nel modo giusto, anche a tavola. Qualche ricetta sfiziosa con gli ingredienti giusti, scrub naturali e moderazione: il gioco è fatto!

Il betacarotene: dove trovarlo e come integrarlo nella dieta

Il betacarotene, precursore della vitamina A, è un elemento indispensabile per preparare la pelle al sole. Il nostro corpo, inoltre, espelle automaticamente le quantità eccessive di betacarotene e questo ci permette di assumere alimenti che lo contengono senza preoccuparci del “troppo” ed è perfetto per mantenere una pelle giovane e per proteggerla dai raggi solari. Esistono numerosi integratori in commercio ma ci sono molti ortaggi che lo contengono e che possono arricchire la nostra alimentazione. Eccone alcuni tra quelli che ne sono più ricchi:

Carote

Patate dolci

Cavolo verde

Spinaci

Lattuga romana, rossa e riccia

Zucca

Bietole

Peperoni rossi

Solo ortaggi? Spezie e erbe selvatiche ricche di betacarotene

Se pensate che il betacarotene si trovi solo nelle carote e in alcuni ortaggi (come quelli che vi ho elencato nel paragrafo precedente) non sapete quanto le spezie e le erbe aromatiche possano diventare un ottimo integratore naturale. Paprika, peperoncino, salvia, tarassaco, coriandolo, prezzemolo, maggiorana, basilico e timo sono solo quelle che lo contengono in quantità maggiori.

Come fare per integrarlo nella nostra dieta? Ecco qualche consiglio:

Potete arricchire le vostre insalate con le erbe spontanee della primavera come il tarassaco e utilizzare come base la lattuga romana, quella riccia o rossa che sono le più ricche in betacarotene.

Anche il basilico, la maggiorana, il coriandolo o il prezzemolo possono essere aggiunti ai vostri piatti. Tritate finemente possono insaporire insalate ma anche piatti di portata. Meglio aggiungerli dopo la cottura per mantenere intatte le loro proprietà.

E’ meglio assumere gli ortaggi crudi per assimilare tutte le sostanze nutritive che contengono. Prediligete ortaggi biologici o di provenienza certa (che sia il vostro orto o quello del vicino di casa) per evitare di mangiare verdure trattate chimicamente.

Le insalate: la base di ogni inizio pasto

Prima di iniziare il pasto sarebbe meglio mangiare un bel piatto di insalata perché questo:

Migliora la digestione e riduce il gonfiore

Rallenta i picchi glicemici

Ci permette di assorbire al meglio i principi nutritivi

Ci si sazia più facilmente riducendo il rischio di grandi abbuffate

Quando l’insalata non diventa un ricco piatto unico (con la presenza di legumi o cereali per esempio) deve comunque far parte del nostro pasto, seppur in minima quantità. Non rinunciate a un piccolo gesto che può donare tanto benessere.

Sul sito www.laboratorioveg.it trovate tutte le mie ricette primaverili che contengono betacarotene.

Samantha Alborno, Food Blogger

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.