Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’avvocato dei “no” Luigi Basso: “Su via Cascione occorre chiarezza, la faremo”

Dopo il pronunciamento dei giudici del Tar di Genova convocata una conferenza con il professor Daniele Granara

Imperia. In via Cascione oggi non si parlava d’altro. La sentenza del Tar aveva lasciato amaro in bocca e soddisfazione. “Ma forse qualcuno non ha capito bene come sono andate le cose – dice apertamente l’avvocato Luigi Basso del fronte del “no” alla pedonalizzazione - ecco perché abbiamo deciso di convocare una conferenza giovedì prossimo che servirà a mettere in chiaro le cose”. Lo farà il collega e avvocato Daniele Granara che, in nome e per conto della Società “Gagliano Antonio” ha mandato una nota spiegando il contrario di quello che aveva interpretato il sindaco Carlo Capacci che ieri, a metà pomeriggio, cantava vittoria. “Il ricorso è stato accolto, con riferimento all’importantissimo aspetto ambientale e paesistico, e sono stati annullati l’autorizzazione paesistica illegittimamente rilasciata dal Comune di Imperia ed i pareri della Soprintendenza, avendo il T.A.R. giustamente ritenuto che le Amministrazioni sono incorse in un grave vizio istruttorio, non avendo valutato la compatibilità paesistica, ambientale e monumentale dell’intervento di pedonalizzazione proposto”.

Dunque, secondo gli oppositori al progetto elaborato dal sindaco Capacci “nessun lavoro può essere effettuato” tanto che i ricorrenti ora vogliono dimostrarlo parlandone apertamente con i media in un incontro tutto dedicato a loro. “Sarà un’importante occasione per entrare nel dettaglio della sentenza con riscontri oggettivi. Una bella occasione per assistere gratuitamente ad una lezione di diritto amministrativo da parte del professor Granata”, aggiunge l’avvocato Basso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.