Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’Arma dei Carabinieri cittadina onoraria di Imperia, Capacci “istituzione vicina ai cittadini” fotogallery

La cerimonia è poi proseguita all’interno della caserma Somaschini di viale Matteotti dove è stata ricordata la cerimonia del taglio del nastro avvenuta 80 anni fa

Imperia. Alle ore 10.00 odierne il Consiglio Comunale di Imperia, riunito in forma solenne, ha attribuito all’Arma dei Carabinieri la cittadinanza onoraria della Città di Imperia, in occasine dell’ottantesimo anniversario dell’insediamento dei militari all’interno della caserma “Somaschini” attuale sede del Comando Provinciale. Fu, infatti, nel 1936 che venne edificato il “Palazzo per l’Arma dei Carabinieri Reali di Imperia”, e precisamente il 21 aprile venne inaugurato l’allora denominato “Comando Divisione”, intitolato al Vice Brigadiere Pietro Somaschini, morto pochi anni prima nella lotta al brigantaggio.

La cerimonia ha avuto inizio nella sala consiliare all’interno del Municipio con l’intervento del Sindaco, Carlo Capacci, che ha sottolineato come “nella ricorrenza dell’ottantesimo anniversario dell’inaugurazione della caserma Somaschini, abbiamo voluto conferire un formale riconoscimento all’Arma dei Carabinieri, un’istituzione da sempre vicina agli Enti Locali e soprattutto ai cittadini per assicurare quotidianamente la legalità e il rispetto delle regole e dei valori fondanti della nostra Nazione”.

Adottata la delibera per acclamazione e sotto lo scrosciante applauso di tutti i presenti, “delibera che credo che oggi più che mai rappresenti tutti i cittadini Imperiesi” ha detto il Sindaco consegnando la pergamena dalla cittadinanza onoraria di Imperia al Comandante Interregionale dell’Arma, Generale di Corpo d’Armata Vincenzo Coppola, che a sua volta ha ricambiato donando un crest del Comando Provinciale di Imperia, a suggello del forte legame che lega le due Istituzioni, ed ha sottolineato come questo riconoscimento sia “motivo di orgoglio per l’Arma ma anche e soprattutto di sprone ad impegnarsi ancora di più in favore delle comunità che mostrano così sincera riconoscenza”.

La cerimonia  è proseguita poi all’interno della caserma di viale Matteotti dove, alle successive ore 12.00, la storica “Somaschini”, a distanza di ottanta anni, è stata simbolicamente e nuovamente inaugurata dal Prefetto Luciana Tizzano che ha proceduto al benaugurante taglio del natro tricolore posto all’ingresso, accompagnata dal citato alto Ufficiale e dal Comandante della Legione “Liguria”, Generale di Brigata Paolo Carra, dal locale Comandante Provinciale, Colonnello Luciano Zarbano, nonché dal Sindaco e dal Presidente della Provincia.

A ricordo dell’anno della nascita della caserma sono stati esposti alcuni documenti d’epoca conservati nell’Archivio di Stato di Imperia, nonché delle uniformi e oggetti militari tipici di quel periodo.

A chiudere la giornata dedicata ai Carabinieri, alle 12.00, nel cortile della caserma si è svolto il concerto della Fanfara del 3° Reggimento Carabinieri Lombardia, cui ha partecipato con entusiasmo un pubblico numeroso fatto non solo di Autorità, tra le quali vi erano l’Assessore regionale Marco Scajola, il Procuratore della Repubblica, il Questore, i Comandanti provinciali di tutte le forze di polizia e corpi armati presenti sul nostro territorio, ma anche di tanti carabinieri con i loro familiari. Presente, inoltre, all’evento anche l’Arma in congedo con tutte le Sezioni dell’Associazione Nazionale Carabinieri della provincia.

Da sottolineare la presenza, a grande valenza storica e affettiva per molti carabinieri e cittadini di questa provincia, di alcuni ex Comandanti Provinciali che in passato hanno prestato servizio nella caserma Somaschini, quali i Generali (allora Tenenti Colonnelli) Guido Mesturini, Luigi Nardini e Vincenzo Costantini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.