Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Pallamano Ventimiglia chiude la stagione con un emozionante saluto al suo “Campione” Charden M’Bouta

Serata ricca di emozioni per l'addio del capitano giallo-nero, che lascia la pallamano

Ventimiglia. Cala il sipario sulla stagione della Pallamano Ventimiglia. Serata ricca di emozioni per l’addio del capitano giallo-nero, che lascia la pallamano.

Sabato sera si è giocata l’ultima partita dei “Play off promozione” tra la squadra frontaliera ed il Molteno, vera rivelazione di questo campionato. La partita si è chiusa con il punteggio di 30-17, ma il risultato non contava; il Ventimiglia ha fatto esordire ancora dei giovani e loro hanno onorato il loro capitano con una prestazione fatta di agonismo e cuore.

E’ stata la serata di Charden M’Bouta, grande giocatore che da due anni ha fatto parte della Pallamano Ventimiglia e che tutti hanno giudicato il miglior giocatore delle Alpi Marittime Francesi. Charden è stato capitano della nazionale del Congo, avendo la doppia nazionalità Francese/Congolese ed ha giocato nelle file del Lyone, dove è stato formato, passando poi a Parigi, la squadra poi divenuta PSG, per poi andare ancora ad Aix en Provence ed infine in squadre come il Cavigal Nizza e il Villeneuve Loubet, giocando da professionista per circa 18 anni.

Un uomo ed un atleta esemplare che ha voluto chiudere la sua carriera a Ventimiglia, legato da una vera e sincera amicizia con Pippo Malatino e tutto l’ambiente frontaliero, di cui porterà per sempre il ricordo.

M’Bouta ha rappresentato per i giovani atleti frontalieri, un esempio di abnegazione e professionalità, incarnando tutti i valori tipici di questo sport, che ne fanno uno dei più belli e spettacolari al Mondo.

“Per noi è stato un onore avere avuto tra le nostre fila un giocatore grandissimo ed un uomo esemplare che ha dato a noi lustro per due meravigliose stagioni, dove abbiamo per due anni fatto l’exploit di partecipare a due Poule Promozioni, sfiorando la salita in massima serie, l’anno precedente, non realizzatasi solo perché la città di Ventimiglia non può permettersi un tale lusso.

Pensare che un grandissimo campione, possa aver chiuso la sua fantastica carriera a Ventimiglia, ci rende fieri ed orgogliosi.

Sabato sera le emozioni vissute da noi tutti, sono state indescrivibili e ringraziamo tutti i nostri sostenitori ed anche la squadra del Molteno, per la sincera partecipazione emotiva e per aver capito lo spessore di questa meravigliosa persona.

Una simpatica cerimonia, sarà organizzata in suo onore sabato prossimo; il minimo possibile che si possa fare per rendere omaggio ad un campione esemplare”- afferma la società.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.