Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La cerimonia conclusiva del corso per Assaggiatori di vino foto

Sono quasi 60 gli appassionati di enologia che hanno frequentato con successo il corso 2016 promosso dalla sezione Onav astigiana

Liguria. Sono quasi 60 gli appassionati di enologia che hanno frequentato con successo il corso 2016 per Assaggiatori di Vino promosso dalla sezione Onav astigiana.

I neo diplomati appartengono a tutte le varie fasce d’età, alcuni già impegnati nell’ambito enogastronomico e della ristorazione, altri semplici curiosi ma tutti sicuramente motivati a conoscere il vino ed i suoi segreti attraverso l’analisi sensoriale, la sua storia e la sua cultura.

Diplomati ENS (Ente nazionale sordi)

Quest’anno hanno frequentato il corso una decina di sordi dell’ ENS (Ente nazionale sordi) e tutti hanno superato l’esame. Grandissimo è stato l’impegno dei partecipanti ed i risultati sono stati ottimi considerate anche le difficoltà ad acquisire una terminologia tecnica specifica.

L’apprendimento è stato possibile anche grazie al servizio di interpretariato fornito dalla Cooperativa Segni di Integrazione Piemonte, i cui operatori, dopo aver filmato tutte le lezioni, provvederanno a creare un video libro che permetterà di attivare questa iniziativa in tutta Italia.

La cerimonia di consegna degli attestati si è svolta martedì 26 Aprile nella sede del Complesso del Battistero di s. Pietro alla presenza del presidente nazionale Onav Vito Intini, del direttore nazionale Michele Alessandria, del delegato provinciale Mirella Morra e dei consiglieri Onav di Asti.

Gli allievi, oltre a studiare le origini del vino, i vari metodi di coltivazione e le tecniche dell’assaggio, hanno imparato a bere con conoscenza e passione, ma soprattutto con responsabilità e moderazione.

I nuovi assaggiatori hanno ricevuto il diploma dopo aver frequentato con grande impegno (e soddisfazione) il corso di tre mesi, in pratica 18 lezioni teoriche e pratiche, iniziato a gennaio, ed aver superato l’esame teorico e pratico (con degustazioni) davanti ad una commissione nominata dalla sede nazionale Onav di Asti.

I corsisti hanno partecipato attivamente alle tante iniziative che la sezione ha organizzato in questi mesi e manifestato grande interesse per le degustazioni mensili, la visita didattica in vigna e ad alcune Cantine della Provincia, la partecipazione a Vinitaly.

I meritevoli diplomati sono:

Albanese Daniele, Alessandria Massimo, Aluffi Marta, Antonioni Sanzio, Aquilino Antonio, Avarino Corrado, Belchio Elisa, Bellè Francesco, Billi Antonella, Bini Wanda, Bonino Emanuele, Bottallo Francesco, Buffa Andrea, Cantino Alberto, Carbone Mariangela, Catizzone Moreno, Cecere Andrea, Cericola Rocco, Chiovetta Antonella, Colla Caterina, Crobu Andrea, Curti Manuel, De Maio Alberto, Durio Alberto, Famigli Gianni, Fasano Nicoletta, Ferraris Loredana, Fissore Nadia, Franceschi Nadia,Gallino Francesco,Gentile Andrea, Germanà Luca, Ghione Luisella, Gianasso Fabrizio, Girardi Simona, Ivaldi Matteo, Kapaj Vladimir, Marocco Barbara, Mecacci Elisa, Miroglio Vacchina Pieraldo, Morosini Antonella, Mulotto Paolo, Occhetto Erika, Ponte Lorenzo, Rampone Michele, Robba Giulia, Romagnolo Alice, Roselli Paola, Saglietti Patrizia, Scalfari Alessio Alfredo, Timeo Serafino,Torchio Marco,Trovato Sergio, Viarengo Lucia Matilde,Volpe Angelico.

Le lezioni, tenute da docenti Onav così come da esperti di enologia, hanno riguardato sia la tecnica enologica e viticola che la specifica legislazione del mondo del vino non trascurando, ovviamente, la parte pratica con la degustazione di numerosi vini provenienti da tutta Italia.

Dopo la conclusione del percorso formativo è previsto che gli assaggiatori coltivino le loro attitudini attraverso serate di studio, incontri, cene, degustazioni e viaggi didattici curati ed organizzati dall’Onav sezione di Asti. Le prime serate di approfondimento saranno quelle dedicate ai profumi ed ai difetti dei vini ed alla conoscenza delle regole fondamentali per il corretto servizio del vino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.