Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il sindaco tra la gente: da maggio al via il tour nelle frazioni di Alberto Biancheri

Il punto della situazione su questi primi due anni di governo

Sanremo. Il sindaco Alberto Biancheri ha avuto modo di fare anche un punto della situazione su questi primi due anni di governo trascorsi alla guida della città e delle ragioni del rimpasto di giunta. In particolare si è parlato dei rapporti tra giunta e consiglio comunale e lo stesso sindaco ha così risposto: “in questi ultimi due anni abbiamo portato avanti delle pratiche importanti, vedi l’affidamento ad un’azienda pubblica come Amaie Energia del servizio di igiene urbana; non sono passaggi da poco e non dimentichiamoci del Puc.”

Ancora il sindaco: “in questi due anni abbiamo superato prove importantissime e di questo sono contento. Quello che mi da più soddisfazione in questa amministrazione è che c’è un rapporto personale con tutti e credo che questa giunta non cambi in meglio o in peggio ma quello che cambia è che ho un assessore a tempo pieno cosa che prima non avevo.

Il contributo che ha dato Emanueli è stato straordinario ma ho dovuto pagare pegno vista la disponibilità sua di 4/5 giorni al mese. Ma questo è stato fatto, gli abbiamo lasciato la delega all’urbanistica e Puc proprio perchè era importante per la città, importante per tutti noi.”

Prosegue il sindaco: “io mi sono tenuto le deleghe pesanti, facendo il sacrificio maggiore. Di sicuro entrare in un’amministrazione dove sapevamo che c’erano e ci sono problemi economici legati al patto di stabilità di forte entità, oltre al fatto che circolava una voce che diceva che questa amministrazione non avrebbe superato i sei mesi, non ci ha comunque spaventato.

Ho voluto io tenere – continua Biancheri – la delega al bilancio per metterci la faccia perchè sapevo che lì si giocava una partita molto importante per l’amministrazione. La delega alle partecipate (che ha Di Meco ndr) è complessa, non sono le partecipate di dieci anni fa. Oggi gestiamo delle partecipate importanti con grandi potenzialità ma anche con grandi problematiche.

Ho l’urbanistica momentaneamente, il personale visto il momento delicato deve essere il sindaco a mantenerla e i rapporti con la Rai. Deleghe che mi consentiranno, dopo due anni chiuso in ufficio, di muovermi per la città, voglio farmi vedere in giro. Da maggio infatti inizierò un percorso dove mi recherò nelle frazioni e nelle zone della città che hanno dei problemi, perchè è importante farsi vedere non solo in campagna elettorale.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.