Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grandi soddisfazioni per la scuola di danza Urban Theory

I ballerini della scuola di Camporosso, guidati dalle istruttrici Jessica Demaria e Noemi Buteri, hanno partecipato con 7 coreografie nelle categorie dedicate all'hip hop dove hanno raccolto ben 5 podi

Camporosso. La scuola di danza URBAN THEORY di Sara Ricca ha fatto man bassa di premi all’undicesima edizione concorso nazionale di coreografia “Variazioni 2016″ organizzato dalla UISP sabato scorso presso il 105 stadium di Genova, che richiama ogni anno migliaia di danzatori e danzatrici da tutta la Liguria e non solo.

I ballerini della scuola di Camporosso, guidati dalle istruttrici Jessica Demaria e Noemi Buteri, hanno partecipato con 7 coreografie nelle categorie dedicate all’hip hop dove hanno raccolto ben 5 podi.

In apertura il duo Noemi Buteri e Milenia Naccari non hanno deluso le aspettative, vincendo la categoria duo hip hop open con il gruppo “DOUBLE B”. Nel gruppo hip hop juniores trionfano i “MASHPEPS” mentre ben figurano le altre due crew “NO ENEMY” e “THE ZAID”.

E’ in chiusura di rassegna, dedicata alla categoria Gruppi hip hop seniores, che gli atleti della scuola di Sara Ricca ottengono un risultato veramente stupefacente occupando tutti e tre i gradini del podio:

I “JEXAPOTION”, nuova formazione alla prima esperienza insieme, ottengono un lusinghiero terzo posto mentre il collaudato ed esperto gruppo “ELECRAGLIDE” ottiene una meritatissima medaglia d’argento. Capolavoro del quartetto “BLADE” che ottiene sale sul gradino più alto del podio andando a vincere nella categoria più combattuta.

Grande soddisfazione quindi per gli atleti della scuola di danza Urban Theory che dopo le ottime prove disputate al concorso nazionale di Riccione ad inizio anno, culminato con una prestigiosa vittoria del gruppo “CALYPSO”, confermano l’elevata preparazione dei ballerini e della coreografa ed insegnante Jessica Demaria che può legittimamente festeggiare un risultato veramente importante, soprattutto considerando che a premiare i ragazzi di Camporosso sono stati giurati di assoluto valore: Roberto Fascilla per il genere classico, Loris Petrillo per il contemporaneo, Andrè De La Roche per il moderno e Peter Valentin per l’hip hop.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.