Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dopo 47 anni il comune di Sanremo non aderisce ai campionati della scuola

Più informazioni su

Sanremo. “C’erano una volta i Giochi della Gioventù,poi vennero i Campionati studenteschi per le medie inferiori e superiori.si crearono nei Comuni le Commissioni sportive,presiedute da un Assessore o direttamente dal Sindaco, Commissioni che non costavano nulla; in base ad una convenzione CONI, Scuola, Comuni,dal 1969 si doveva creare una sinergia in grado di promuovere lo sport di base in tutte le scuole,stimolare le amministrazioni a potenziare l’edilizia sportiva,avvicinare alla pratica sportiva il maggior numero possibile di  ragazzi.

A Sanremo – scrive Vittorio Bertellotti – l’iniziativa fu accolta con straordinario entusiasmo,le Commissioni formate da docenti delle medie e delle elementari ,affiancati da rappresentanti degli sport più diffusi in città,lavorarono a pieno ritmo,non senza difficoltà dovute alla cronica carenza di  impianti idonei.L’atletica delle scuole di Sanremo veniva effettuata a Camporosso con una trasferta su pullman.Alla fine di ogni anno  gli alunni più meritevoli venivano  invitati nelle sale del Comune e omaggiati con oggetti sportivi  di buona qualità e simpatiche magliette.

Poi la crisi sia economica che politica ha fatto  rallentare questo entusiasmo e si è arrivati  a stento all’anno passato quando l’iniziativa  è entrata in agonia.Quest’anno , solo a Sanremo,fortunatamente,la Convenzione è morta e di sport di base, di attività comunale nelle medie e nelle elementari non se n’è più parlato.Inutili i richiami di docenti e maestri  ,sconosciute le ragioni politiche di questo epilogo.A Sanremo, città  complessa,con molta presenza di extra-comunitari,la popolazione giovanile che pratica lo sport non supera il 35%:ci sarebbe,dunque,un grande bisogno di diffondere una  maggiore educazione ai principi sportivi, compito che spetta a chi ha cuore e passione  per un migliore futuro civile della nostra città..In questa settimana  , a Imperia,sono in programma le finali provinciali,senza che le scuole di Sanremo abbiamo mai effettuato le loro fasi interne e quelle comunali,che erano il punto centrale della convenzione Coni -Scuola-Comuni.C’è anche una pagina divertente  in questo contesto:la Responsabile sportiva del Provveditorato aveva fatto richiesta di utilizzare la pista di Atletica per una delle due finali;sballottata da un ufficio all’altro, da Ponzio a Pilato, senza avere conferme, alla fine ha desistito e ha lasciato perdere.E’ un momento nero per lo sport cittadino in genere ,acuito anche dalla ormai certa e quasi definitiva bocciatura  del tanto declamato palazzetto offerto da un privato in cambio di un corposo immobile in via Barabino. Non ci resta che accontentarci di ripieghi. Per fortuna non  per tutti  la vita dello sport è così nera…

A Spotorno,4.000 abitanti,l’Amministrazione ha messo in cantiere un vero palazzetto dello Sport capace di 2000(dicesi duemila)posti a sedere,attingendo  a contributi regionali e ,persino, europei.Cosa ne faranno di una struttura così grandiosa non sappiamo ma non possiamo che congratularci con  chi fa vera politica per la sua città.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.