Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Domani a Torino il libro-guida “La Ferrovia delle Meraviglie”

Un futuro targato TO

Più informazioni su

Esordio dell’associazione AGBYoung nel capoluogo piemontese , città dove ha la sede la sezione Under 30, formata da studenti .

L’appuntamento nella città di Torino è fissato per lunedì 18 alle ore 18 presso la stazione GTT di Ponte Mosca in corso Giulio Cesare, 15 con una giornata voluta ed organizzata dal Presidente Simone Fava e dai ragazzi della AGBYoung, proprio nel luogo dove loro studiano.

In un sito ferroviario storico per Torino la AGBYoung organizza la presentazione del libro- guida “La Ferrovia delle Meraviglie ” alla presenza dell’autore Albano Marcarini.

Un momento per raccontare le bellezze di una linea ferroviaria di straordinaria magnificenza ambientale e di ingegneria strutturale, - spiega Sergio Scibilia, Presidente AGB – che potrebbe diventare il tema di una tesi di qualche studente del Politecnico , potrebbe essere studiata per i primi ponti costruiti in cemento armato precompresso, per le linee ecoidali, per l’architettura delle sue stazioni .

Un patrimonio ambientale e storico invece troppo trascurato e troppo spesso dimenticato, considerato un “ramo secco”.

Un collegamento che dovrebbe essere il fiore all’occhiello per le tre regioni che lo ospitano , un simbolo della ” bella Europa” , l’immagine dei collegamenti puliti, comodi e veloci.

Per diversi motivi, per molta trascuratezza da parte degli enti competenti , questa linea voluta dal piemuntes Camillo Benso di Cavour, ricostruita  nel 1979 dopo i bombardamenti dell’esercito nazista , oggi rischia di essere ricordata come una ” vecchia lumaca”.

Si è scelto Torino perché può essere il luogo della ripartenza, della rinascita di questa linea ferroviaria che con pochi sforzi, potrebbe trasformare Torino in una città europea collegata  direttamente verso sud con il Mediterraneo, attraverso Ventimiglia Cuneo e Nizza, ed a nord con la Svizzera, un collegamento green, veloce e molto utile.

Torino potrebbe essere la città con cui molti studenti liguri o della Costa Azzurra, molti imprenditori, tanti cittadini, scelta  per essere raggiungibile dal Ponente, da Monaco o da Mentone in solo due ore di viaggio.

 Torino potrebbe essere la meta preferita da molti turisti francesi o dai croceristi che sbarcano a Monaco.

Un sogno che chiederemo al assessore comunale di Torino – Claudio Lubatti di far diventare realtà, rendendosi disponibile ad andare a Roma a battere i pugni al tavolo del Ministero dei Trasporti .

Chiederemo alla città di Torino di diventare ambasciatrice della Ferrovia delle Meraviglie per abbattere i muri di gomma che stanno rallentando lo sviluppo di questa linea ferroviaria, che non ci permettono di capire dove caspita siano finiti i 28 milioni stanziati dal Governo Renzi per i lavori di messa in sicurezza.

Chiederemo alla città di Torino di diventare ambasciatrice in Francia per chiedere alle ferrovie francesi un impegno concreto a superare le barriere burocratiche che oggi non permettono al “train de meveilles” che parte da Nizza di proseguire oltre alla stazione di Tenda per raggiungere  Limone Piemonte ; di chiedere un impegno alla Regione Paca a stanziare i soldi per mettere in sicurezza una linea che al 80% scorre sul territorio francese ; di chiedere un impegno al Governo di Parigi di lavorare con il Governo italiano per riscrivere la nuova convenzione per la gestione della linea, mandando in pensione quella vecchia, scritta nel 1970 per riparare i danni subiti nella seconda guerra mondiale .

Torino è stata scelta come laboratorio per costruire il futuro della Associazione Giuseppe Biancheri , nata per valorizzare la linea ferroviaria della Val Roya e che oggi grazie al lavoro di tanti giovani   potrà costruire nuovi progetti e raggiungere nuove tappe.

Lunedì una trasferta della AGB nella nuova sede della YOUNG , un passaggio di testimone, un passaggio generazionale, il tutto targato TO.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.