Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Con “Manicomici” anche la provincia di Imperia sostiene la riabilitazione di Carmela foto

E’ corsa ai pochi posti disponibili per l’evento a favore della donna che sull’A10, all’altezza di Bordighera, rimase vittima di un gravissimo incidente che oggi la immobilizza

C’è ancora qualche posto disponibile ma è comunque boom di prenotazioni anche dalla nostra provincia per “Manicomici”, la serata benefica, che si terrà venerdì 22 aprile alle ore 21 al Teatro Ambra di Albenga con i comici direttamente da Zelig Lab (gratuitamente), per sostenere le cure di Carmela De Fezza, la giovane donna di Toirano (Savona). In suo appoggio, dunque, anche proprio questo nostro territorio che, il 9 giugno del 2015 sull’A10, all’altezza di Bordighera, la vide rimanere vittima di un gravissimo incidente stradale dal quale uscì viva ma inchiodata sulla sedia a rotelle.

L’evento è organizzato dalla neonata associazione Mani, nata a Garlenda (SV) il 19 febbraio  di quest’anno proprio per Carmela. Cinque mani, cinque donne fondatrici in una sfida buona che sta crescendo oltre le più rosee aspettative iniziali. In due mesi di vita, infatti, Mani è già a metà percorso, avendo racimolato 45 mila euro dei 90 mila che servono per le cure che Carmela sta affrontando dal 29 marzo nella clinica di Innsbruck, in Austria. “Con la riabilitazione Carmela sta ottenendo ottimi risultati. - spiega a Riviera24 la Presidente Gabriella RoncariIl nostro sogno è che una volta tornata a casa, possa almeno usare le mani e il busto (essendo stata colpita la 5° vertebra, quella delle mani,  oggi la paralisi la tiene bloccata dal collo in giù). I medici austriaci al momento ritengono che per ottenere risultati Carmela debba restare li ancora per almeno tre mesi”. Tempi stretti per un lavoro in velocità, poiché il recupero deve avvenire entro due anni; dopo tale periodo la ripresa pare non possa più rispondere positivamente alle sollecitazioni.

Carmela è una giovane donna di 29 anni, mamma di un bimbo di 4 ed ex impiegata delle Poste di Loano. Una grande donna che, nonostante la vita l’abbia messa a dura prova, ha deciso di non arrendersi, di crederci…sempre e di continuare a sperare e di lottare con forza e determinazione.
“La nostra associazione “crede” fortemente in iniziative come queste: la solidarietà, l’aiuto nei confronti di persone più bisognose e’ principio fondante su cui si poggia la nostra attività. – commenta ancora la Signora Gabriella - Noi ci sentiamo onorate e orgogliose per aver deciso di sostenere questa raccolta fondi ed è per questo motivo che devolveremo una parte del ricavato dei corsi programmati per l’anno 2016 all’associazione Mani per aiutare Carmela. Insieme, con un piccolo contributo, si possono fare grandi cose…o meglio “a piccoli passi si ottengono grandi risultati“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.