Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cardini su rigore lancia l’Unione Sanremo verso la serie D (1 tempo)

Partita molto combattuta al Gino Bozzi per la finalissima di Coppa Italia

Firenze. In campo la storia, l’orgoglio ma soprattutto una stagione. L’Unione Sanremo quest’oggi al “Gino Bozzi” di Firenze cercherà di riportare in Liguria dopo 26 anni la Coppa Italia Dilettanti e la Serie D. Presenti circa 300 tifosi partiti questa mattina da Sanremo che sosterranno i biancoazzurri in questa impresa.

riviera24 - Unione Sanremo-Mazara, la sfida

I gialloblù siciliani sono circa 500 che già lunedì a bordo di un traghetto sono salpati per Napoli e poi direzione Firenze.

La cronaca del primo tempo: L’inno di Mameli dà il via alla finale, è l’Unione Sanremo a dare il tocco di inizio e si parte al piccolo trotto con i biancoazzurri che ragionano a centro campo e iniziano ad imbastire la manovra offensiva. All’8′ c’è il primo tiro in porta ed è a marca matuziana, da fuori area Sinisi prova la botta ma è fuori. Passano i primi 15 minuti e le due squadre corrono che è un piacere; una partita maschia e un poco nervosa a tratti, dove si gioca tutto a centro campo.

Al 18′ è ancora Sanremese: Capra si invola sulla fascia mette in mezzo un traversone per Rovella che recupera e crossa al centro per Cardini che tira e va sopra la traversa. Al 20′ si vede il Mazara ma la manovra offensiva è sterile. L’Unione Sanremo amministra il gioco, tiene palla contro un ostico avversario e al 27′ Capra viene atterrato in area è rigore e Cardini sul dischetto non sbaglia, gol per la Sanremese. Per via del fallo il Mazara è rimasto in dieci, rosso diretto per l’espulsione di Mastroianni. Ma i biancoazzurri hanno fame di gol e voglia di chiudere la partita, al 33′ Rovella prova a segnare ma va alto sopra la traversa.

Due minuti dopo si vede il Mazara con un tiro dalla tre quarti ma non impensierisce Miraglia. Al 39′ la Sanremese va vicina al gol: un indiavolato Capra mette in mezzo in area per Rovella che manca l’appuntamento col gol per poco. Dopo tre minuti di recupero tutti a bere un the caldo con i biancoazzurri che chiudono la prima frazione di gioco in avanti.

Ecco le formazioni in campo: ASD MAZARA CALCIO(3-5-2): 1 Iacono (c), 2 Lo Cascio, 3 Fontana, 4 Comegno, 5 Mastroianni, 6 Gallina, 7 Compagno, 8 Arnone, 9 Gambino, 10 Rosella, 11 Cammareri (12 Ilario, 13 Terzo, 14 Li Causi, 15 Falsone, 16 Di Simone, 17 Bono, 18 Giacalone). Allenatore: Tommaso Napoli. UNIONE SANREMO(3-5-2): 1 Miraglia, 2 Fenoglio, 3 Puddu, 4 Bregliano, 5 Fiuzzi, 6 Fonjok, 7 Capra, 8 Sinisi, 9 Rovella, 10 Sancinito, 11 Cardini (12 Geraci, 13 Raguseo, 14 Fici, 15 Gallo, 16 Muller, 17 Martelli, 18 Scalzi) Allenatore: Roberto Cevoli. Arbitro. Ruben Arena da Torre del Greco Assistenti: Nuzzi da Valdarno e Amantea da Milano. Quarto Uomo: Frascaro (Firenze) Ammoniti: Capra (US), Espulsi: Mastroianni (M)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.