Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Botte tra le mura del Seminario di Albenga, arrivano i carabinieri

Il caso si è verificato questa mattina con l'intervento dei carabinieri della locale stazione: sacerdote aggredito, 10 giorni di prognosi

Albenga/Imperia. Il fatto è accaduto ed è confermato dai carabinieri. La storia è decisamente delicata. Questa mattina don Ettore Barbieri e don Giordano De Luigi hanno dato vita ad un accesso diverbio nel refettorio del Seminario della Diocesi di Albenga e Imperia.

Una lite culminata in una zuffa tanto che alla fine don Giordano è stato costretto a farsi medicare dal personale sanitario del pronto soccorso all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. Nel pomeriggio in Seminario sono arrivati i carabinieri per effettuare una perquisizione nell’alloggio del sacerdote aggredito. Motivo? E’ lui stesso a spiegarlo. “Don Ettore mi ha accusato di aver compiuto un furto, ma non ho fatto nulla di tutto ciò. Lo giuro e lo confermo. Mi ha preso a schiaffi a pugni senza ragione e alla fine sono finito all’ospedale accompagnato da altri sacerdoti”. Pare siano volate addirittura delle sedie.

Il prete se l’è vista davvero brutta. I medici del Santa Corona di Pietra Ligure lo hanno sottoposto a tutti gli accertamenti del caso. Alla fine lo hanno giudicato guaribile in una decina di giorni, salvo complicazioni. Dal punto di vista penale si procede con querela di parte se i sacerdoti lo riterranno opportuno.

Anche don Ettore, infatti, potrà far valere le sue ragioni.  Ma nel pomeriggio c’è stato un altro fuori programma, sempre al Seminario. “Dopo essere stato aggredito sono io quello che è passato dalla parte del torto – dice ancora don Giordano – . I carabinieri hanno perquisito la ia stanza”. E i militari non avrebbero trovato nulla di anomalo nonostante fosse stato accusato da don Ettore di aver commesso un furto. Silenzio in Seminario, nessun commento dalla Curia. Forse si cerca di correre ai ripari per un veloce ritorno alla normalità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.