Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bordighera, un chiosco-bar sulla Romana. Pallanca: “I numeri ci daranno ragione”

Maccario: "Questo è un servizio che diamo alla cittadinanza e ai fruitori del centro medico e della biblioteca"

Bordighera. Come già anticipato nei mesi passati, il chiosco della via Romana, un tempo adibito alla vendita esclusiva di giornali e riviste diventerà (anche) bar.
Lo ha ribadito questa mattina, in commissione consigliare, il Sindaco Giacomo Pallanca: “E’ intenzione dell’Amministrazione creare un punto bar sulla Romana”, ha dichiarato il primo cittadino.

“Se ne sentiva il bisogno?”, ha chiesto ironico il Consigliere di Opposizione David Marani. “Sì e i numeri ci daranno ragione”, ha replicato Pallanca, “Il bar sarà utilizzato”.

“Questo è un servizio che diamo alla cittadinanza e ai fruitori del centro medico e della biblioteca”, ha aggiunto l‘Assessore al Bilancio Silvano Maccario.
L’Assessore ha parlato anche del fatto che creare un chiosco / bar sia “un investimento per la città”. “Con questi 100mila euro cerchiamo cerchiamo di rivitalizzare qualcosa che non funzionava. Sono soldi giacenti su un conto e lasciarli lì a dormire quando possono essere utilizzati per la città è una cosa, secondo noi, ridicola”, ha aggiunto Maccario, “Siamo stati chiamati ad amministrare un patrimonio che in questo momento è morto e fuori norma. Si sta lavorando per rivitalizzare strutture che erano abbandonate. Una è questa qui. Così come lo era il tennis: osoleto e disastrato“.

A seguito di queste dichiarazioni è scaturito un botta e risposta tra Marani e Maccario. “Spendete 100mila euro per fare gli imprenditori”, ha dichiarato il primo, “Mi sembra un azzardo visto che piangete ogni giorno per bilanci passivi e non disponibili. Fate progetti su beni già esistenti e metteteli a norma, invece! Se domani questo bar non funziona, questi 100mila euro dove ce li mettiamo? O lo vendiamo? Oppure è questa già l’idea?”.

“Non stiamo piangendo, assolutamente”, ha ribattuto Maccario, “E non abbiamo mai presentato un bilancio passivo. A fine anno, anzi, abbiamo trovato il modo, con grandi sacrifici, di finanziare con mezzi propri opere per 7 milioni di euro”.

“Sono tre anni e mezzo che aspettiamo di vedere le vostre grandi opere”, ha commentato sardonico Marani. E Maccario: “Non si fanno in due giorni, l’iter delle pratiche è spaventoso. A medio termine le vedrà, le grandi opere”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.