Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Banda si aggira ad Ospedaletti con arnesi da scasso: bloccata dai Carabinieri di Bordighera prima del colpo foto

Tre le persone denunciate, due delle quali già conosciute alle forze dell'ordine

Bordighera. Ieri pomeriggio i Carabinieri della locale Compagnia hanno denunciato a piede libero tre persone: M.R., 36 enne di Bordighera, pregiudicato e disoccupato, V.C., 37 enne moldavo, pregiudicato, disoccupato, e S.C., 40 enne moldavo, disoccupato.

I militari della Radiomobile, impegnati in una serie di controlli disposti per prevenire i reati contro il patrimonio, stavano pattugliando l’entroterra di Ospedaletti, quando alcuni cittadini hanno loro segnalato la presenza di un’auto, un’Audi A4 station wagon di colore blu, che si aggirava con fare sospetto tra le ville della zona.

Immediatamente i Carabinieri si sono messi alla ricerca del veicolo segnalato rintracciandolo fermo a bordo strada in via Valdirodi. All’interno un uomo, sui sedili posteriori, che si era rannicchiato per evitare di essere visto. Immediatamente è stato bloccato.

L’uomo però non ha saputo dare spiegazioni della sua presenza in quella strada né ha voluto indicare dove si trovassero i complici. Dopo una serie di ricerche i militari sono comunque riusciti ad individuarli a circa un centinaio di metri dall’auto, mentre si aggiravano tra alcune ville. Una volta bloccati i tre, un italiano di Bordighera, già noto per diversi precedenti, e due moldavi, in Italia senza fissa dimora, hanno riferito di stare cercando un lavoro. Ma la giustificazione non è apparsa plausibile. Infatti dalla perquisizione del veicolo, nascosti nel bagagliaio, sono saltati fuori una decina di attrezzi da scasso e due paia di guanti.

Accompagnati in caserma sono stati identificati e denunciati per possesso ingiustificato di arnesi da scasso.
I Carabinieri sono sicuri che i tre siano dei veri e propri predoni. Possibili loro obiettivi le abitazioni, ma anche i garage, le cantine e le serre. Infatti è probabile che oltre a cercare preziosi e denaro i tre fossero anche alla ricerca di rame o ferro da rubare e poi rivendere ai depositi autorizzati.
Il risultato di ieri è stato possibile anche grazie alla collaborazione dei cittadini che hanno subito segnalato i tre. Per tanto i Carabinieri invitano i cittadini a segnalare immediatamente al 112 ogni presenza sospetta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.