Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alta via dei monti liguri, Lunardon e Paita: “Su Alta via decisione senza senso. Ma la Giunta non spiega neppure il perché”

I consiglieri regionali del Pd Lunardon e Paita sull'Alta via dei monti liguri

Liguria. I consiglieri regionali del Pd Giovanni Lunardon e Raffaella Paita sull’Alta via dei monti liguri affermano: “Quando si sbaglia bisognerebbe avere l’onestà intellettuale di riconoscerlo. Ma la Giunta Toti sull’Alta via dei Monti Liguri preferisce perseverare nell’errore, danneggiando il turismo e il territorio.

Il tutto senza peraltro prendersi la briga di spiegarci il perché. La Giunta ha deciso infatti di togliere all’associazione Alta via la manutenzione dei questi sentieri (777 chilometri pari al 22% della rete escursionistica regionale) affidandola al Cai, che adesso dovrà prendersi cura dell’intera rete (più di 3500 chilometri) con gli stessi fondi di prima: 100 mila euro all’anno.

Sia chiaro: il problema non è il coinvolgimento del Club alpino italiano che già svolge un compito egregio, ma il fatto che la Giunta abbia mortificato un’esperienza importante e positiva. Per farlo, tra l’altro, è stata svuotata una legge regionale tuttora vigente con una forzatura di Giunta che di fatto ha decretato la chiusura dell’associazione e ha saltato a piè pari il ruolo del Consiglio.

Ma non è tutto. Visto che la promozione turistica dell’Alta via sarà affidata fra qualche tempo a In Liguria, al momento non se ne sta occupando nessuno e il risultato è che si è creato un vuoto molto pericoloso nel periodo dell’anno in cui la frequentazione dei sentieri liguri inizia ad aumentare per l’arrivo della bella stagione.

Da molte settimane ormai nessuno sta monitorando l’Alta via dei Monti liguri: le webcam sono spente, il sito Internet chiuso, il servizio prenotazioni e informazioni è fermo. E non ultimo due persone che lavoravano nell’associazione sono rimaste a casa.

Insomma un disastro senza alcun motivo e una forzatura senza precedenti, visto che l’associazione Alta Via svolgeva, a detta di tutti, un ottimo lavoro, in piena linea con gli obiettivi istituzionali.

Oggi abbiamo chiesto alla Giunta di motivare la sua scelta. Ma gli assessori Mai e Rixi non hanno fornito risposte soddisfacenti. Pur non condividendo la decisione del centrodestra abbiamo anche chiesto di prevedere almeno una fase di transizione per non lasciare “scoperta” l’Alta via. Ma anche in questo caso la Giunta si è dimostrata evasiva.

Il solito muro di gomma, contro cui si sono scontrati anche le associazioni e i territori, mai informati o coinvolti direttamente prima di questa decisione”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.