Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A processo in tribunale un furbetto del Comune di Imperia

L'ente pubblico ha deciso di costituirsi parte civile con l'avvocato Stefania Uva

Imperia. A.C., impiegato del Comune di Imperia è chiamato a rispondere di truffa ai danni dello Stato. Il prossimo 19 maggio dovrà essere processato dal gup del tribunale di Imperia Massimiliano Ranieri e l’ente pubblico ha deciso di costituirsi parte civile.

A difendere il “furbetto” del Municipio che negli anni era stato indirizzato in diversi uffici sarà l’avvocato Renato Giannelli. Improbabile che il suo assistito si presenti in aula davanti al giudice. Ci penserà il suo legale a dimostrare che in realtà le cose sono andate diversamente.

Un anno fa il Comune aveva deciso di licenziarlo. Non si è dato per vinto ed ha presentato ricorso. Con l’amministrazione comunale è iniziato quindi un braccio di ferro che si è concluso con una trattativa. Alla fine l’ente lo ha riammesso in servizio. Ma c’era anche una denuncia penale a complicare la situazione tanto che l’inchiesta aperta dalla magistratura ha continuato a fare il suo corso.

La Procura, per accertare la condotta irregolare del dipendente pubblico, ha raccolto le informazioni dal personale del Comune e alla fine il pubblico ministero Alessandro Bogliolo ha formalizzato la sua richiesta di procedere nei confronti di A.C. Non solo. Il Comune si è costituito parte civile con l’avvocato Stefania Uva.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.