Taggia, approvato in consiglio comunale il regolamento del ‘’Baratto Amministrativo’’

Il baratto amministrativo, varato dal Governo Renzi lo scorso anno con il decreto sblocca Italia è già stato adottato da molti comuni

Taggia. Si è riunito nel tardo pomeriggio di ieri a Taggia, il Consiglio Comunale. Nel corso della seduta, la pubblica assise ha approvato all’unanimità il regolamento del “Baratto Amministrativo”.

Il baratto amministrativo, varato dal Governo Renzi lo scorso anno con il decreto sblocca Italia è già stato adottato da molti comuni. Consiste nella possibilità di non pagare tasse comunali arretrate come ad esempio IMU e TARI, offrendo in cambio il proprio lavoro.

La richiesta per accedere al “baratto amministrativo” può avvenire attraverso la compilazione dell’apposito modulo di richiesta, da compilare presso l’ufficio Servizi alla Persona del Comune di Taggia.

Questo servizio consentirà di agevolare i cittadini che liberamente ed autonomamente, sceglieranno di prestare la loro opera al servizio della collettività.

Questa misura di agevolazione disciplina la possibilità per il Comune di deliberare riduzioni o esenzioni di tributi a fronte di interventi per la riqualificazione del territorio, da parte di cittadini singoli o associati, offrendo all’ente comunale, e quindi alla comunità territoriale, una propria prestazione di pubblica utilità, integrando il servizio già svolto direttamente dai dipendenti e collaboratori comunali.

Gli interventi possono riguardare la pulizia, la manutenzione, l’abbellimento di aree verdi, piazze, strade ovvero interventi di decoro urbano, di recupero e riuso, con finalità di interesse generale, di aree e beni immobili inutilizzati, e in genere la valorizzazione di una limitata zona del territorio urbano o extraurbano.

Nel territorio comunale sono già state individuate delle aree come le Ex Caserme Revelli e la pista ciclabile tra Arma e Taggia, dove verranno effettuati piccoli interventi di pulizia e manutenzione da parte di coloro che aderiranno al servizio pronto a partire a cavallo tra settembre e ottobre 2016.