Quantcast
Vallecrosia

“Storie di migranti” nella sede del CNOS-FAP

Oggi, alle ore 12.30, si terrà un incontro con gli studenti sul tema dei migranti

riviera24 - "Storie di migranti" nella sede del CNOS-FAP

Vallecrosia. Oggi alle 12.30 presso la sede del CNOS-FAP di Vallecrosia si terrà un incontro con gli studenti sul tema dei migranti, organizzato dal Centro di Formazione con il coordinamento dell’insegnante Marta Siliato, in collaborazione con l’Unicef e Liber Theatrum.

Sarà la scrittrice Paola Ravani a raccontare agli studenti le storie di vita di molti migranti che fuggendo da guerre e povertà con la famiglia e bambini piccoli al seguito hanno affrontato il viaggio della speranza via mare verso l’ Europa arrivando a Ventimiglia, in attesa di proseguire.

Illustrerà ai ragazzi quanto vissuto sul nostro territorio anche nel lungo periodo di protesta dei migranti sugli scogli alla frontiera con la Francia, toccando i punti nevralgici della delicata situazione internazionale, la drammaticità delle traversate del Mediterraneo, l’ attesa estenuante nell’ inferno dei campo profughi della Jungle di Calais o del fango di Idomeni, la disperazione dei tentativi di superare barriere e filo spinato sulla rotta dei Balcani. Con il significativo contributo fotografico sui migranti a Ventimiglia realizzato dai fotoreporter Manrico Gatti de “La Stampa” e Roberto Pecoraro de “Il Secolo XIX”.

Per far conoscere agli studenti l’opera di intervento sul sostegno ai migranti a Ventimiglia interverranno Colomba Tirari, Presidente del Comitato Unicef di Imperia e Valter Muscatello, Vicario della Croce Rossa di Ventimiglia.

Saranno gli attori di Liber Theatrum con la regia di Diego Marangon, a concludere l’incontro in maniera corale con un viaggio nel viaggio, quello più intimo dell’animo umano, che tocca le emozioni dei migranti, inducendo a riflettere in maniera poetica sulla grande tragedia dei nostri giorni.

I brani teatrali saranno interpretati da Teresa Bannino, Francesca Burgisi, Monica Gragnani, Cinzia Guglielmi, Marina Pratelli, Paola Ravani, Laura Sibilla, Anna Vigliarolo, con l’assistenza fotografica di Graziella Caliò.

commenta