Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanità in Liguria, Sonia Viale “questo territorio rialza la testa” foto

Oggi è stata anche l'occasione per parlare del del "Libro bianco"

Sanremo. Prosegue il calendario di incontri territoriali per gli Stati generali della Sanità ligure dedicati alle Aziende ospedaliere e alle Asl. Questo pomeriggio al teatro del Casinò di Sanremo la dirigenza dell’Asl 1 Imperiese ha incontrato i medici in un incontro tecnico, alla presenza dell’assessore regionale alla sanità Sonia Viale, dei consiglieri regionali Barbagallo e Piana, del direttore generale dell’Asl 1 Cotelessa, del comandante provinciale dell’Arma Luciano Zarbano, del Questore Leopoldo Laricchia, del Prefetto Silvana Tizzano ed altre importanti autorità.

E’ stata l’occasione per fare il punto della situazione sullo stato della sanità ligure e l’assessore Viale ha riassunto gli obiettivi primari per una buona sanità:

“oggi è una giornata piena di spunti di lavoro e la riforma (il libro bianco della sanità ndr) dobbiamo scriverla insieme.” Sulle varie tematiche che toccano da vicino il cittadino e la sanità la vicepresidente della regione ha detto: “il cittadino ad esempio ricorre al privato perchè non ha una lista di attesa adeguata e allora vediamo di convenzionare ancor di più la sanità privata con la pubblica, dobbiamo trovare un modo per far operare al meglio la struttura organizzativa. Questo territorio è stato sacrificato rispetto agli altri, negli ultimi anni.”

E ancora: “e allora dobbiamo recuperare, tenendo presente che pur facendo l’ospedale unico e dal momento del taglio del nastro passeranno dieci anni, in tutto questo tempo i nostri cittadini hanno bisogno di essere curati e pertanto il nostro sarà un impegno forte per restituire ai cittadini una buona qualità e delle buone condizioni di lavoro.

Un altro nostro obiettivo – spiega l’assessore Viale – è lavorare molto sulla motivazione degli operatori ma soprattutto l’aspetto umano, un tassello del modello ligure. Questo territorio – conclude – rialza la testa e vuole restituire dignità ai cittadini nell’ambito del settore socio/sanitario.”

Oggi è stata anche l’occasione per parlare del del “Libro bianco”, dove la Regione Liguria intende aprire un processo di condivisione responsabile volto a raccogliere i suggerimenti e le proposte di tutti i “portatori di interesse” (stakeholders).

I risultati attesi di miglioramento ed efficientamento della qualità sia dei servizi che delle prestazioni offerte a favore dei cittadini, di facilità di accesso e la tutela del diritto alla salute e la libertà di scelta, si concretizzeranno attraverso un articolato legislativo chiaro e trasparente, fondato sui pilastri della semplificazione delle norme e dei processi.

E’ obiettivo del Presidente e dell’Assessore coinvolgere le realtà locali in un percorso di partecipazione attiva. Tutti gli attori interessati, potranno interagire direttamente con la Regione seguendo 2 percorsi:

  1. stakeholders: manifestando l’interesse a partecipare al percorso di riforma
  2. cittadini: inviando osservazioni grazie all’iniziativa «Scrivi all’Assessore alla Sanità»

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.