Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ponente ligure sconvolto per la morte di Loris Tancredi Ferrari

Distrutti dal dolore i suoi amici, ma anche i suoi compagni di squadra: il 23enne, infatti, era un atleta del Bordighera Sant'Ampelio Calcio

Ventimiglia. Un incidente nella notte, all’interno della galleria Del Monte sull’A10, ha spezzato la vita del giovane Loris Tancredi Ferrari.
La vittima aveva 23 anni ed era il figlio del capogruppo del PD ventimigliese, Diego Ferrari, Consigliere Comunale.

Erano circa le quattro del mattino, quando la Fiat Panda guidata da un ventenne neopatentato, K.G., è andata a sbattere contro il muro della galleria. Un impatto devastante che non ha lasciato scampo al giovane, seduto nei sedili posteriori, senza aver indossato la cintura di sicurezza.

Il conducente dell’auto, sotto choc, avrebbe dichiarato agli inquirenti di aver avuto un colpo di sonno. Non c’erano tracce di alcol nel suo sangue: nulla che faccia pensare che si fosse messo alla guida in stato psicofisico alterato.
Una fatalità, insomma. Un tragico incidente. Ecco come è morto Loris Tancredi.

E ora, l’estremo ponente ligure è sconvolto. Distrutti dal dolore i suoi amici, ma anche i suoi compagni di squadra: il 23enne, infatti, era un atleta del Bordighera Sant’Ampelio Calcio.

Non si dà pace nemmeno Marco Laganà, titolare dell’azienda Laganà Piante dove Loris Tancredi lavorava come operaio. “Spero almeno che me lo facciano salutare un ultima volta”, dice commosso Laganà che, appena appresa la notizia, ha lasciato Torino, dove si trovava, per recarsi all’obitorio dell’ospedale Borea di Sanremo.

“Dolore, tanto dolore per la notizia appresa. Che Dio aiuti chi se ne è andato e chi è restato”: scrive sul suo profilo Facebook Silvia Malivindi, Consigliere Comunale di Opposizione a Ventimiglia. Come lei, tanti altri rappresentati del mondo politico, piangono il giovane. In queste ore, i messaggi di cordoglio si moltiplicano sui vari social network: il dolore per una vita giovanissima, finita dopo una notte di svago nei locali della vicina Francia, ha sconvolto la Riviera.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.