Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Per la casa al Colosseo Claudio Scajola rinuncia alla Cassazione

In questi giorni i suoi legali hanno presentato la documentazione in cancelleria

Più informazioni su

Imperia. Per la vicenda della casa al Colosseo di Roma non ricorrerà in Cassazione l’ex ministro dell’Interno Claudio Scajola. C’era la possibilità di agire contro la dichiarazione di prescrizione con la quale la Corte di Appello di Roma, il 31 ottobre 2014, aveva dichiarato nei suoi confronti il “non doversi procedere” in relazione all’accusa di finanziamento illecito. Per Scajola l’acquisto di quell’appartamento sarebbe avvenuto “a sua insaputa” con l’aiuto economico dell’imprenditore Diego Anemone, frase che è stata più volte scritta e ripetuta dai media di tutta Italia.

Facendo un passo indietro va ricordato che in primo grado l’ex ministro Claudio Scajola era stato assolto. In secondo grado era stata dichiarata la prescrizione del reato che risale al 2004. La Procura, rappresentata dal procuratore generale Otello Lupacchini, nel processo di secondo grado, aveva chiesto per lui la condanna a tre anni di reclusione. In questi giorni la terza sezione penale della Cassazione avrebbe dovuto decidere se accogliere o meno il ricorso della difesa di Scajola contro la prescrizione, ma in cancelleria è stata depositata la rinuncia al ricorso che hanno presentato i suoi legali

L’appartamento vista Colosseo, 180 metri quadrati in via del Fagutale è ospitato in una palazzina lussuosa. Fu acquistato per un milione e 700 mila euro. Scajola di tasca sua ne mise 610 mila, al resto della somma provvide il costruttore Diego Anenome, persona nota alle cronache giudiziarie perché finita nelle inchieste sugli appalti del G8 e sui Grandi Eventi. Due anni fa, l’appartamento finito nel mirino di un’inchiesta giudiziaria tormentata, era stato venduto da Scajola a un milione e 630 mila euro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.