Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ladro seriale arrestato dalla Polizia: in carcere ventimigliese pregiudicato foto

Si tratta del 46enne Alessandro Dasso

Più informazioni su

Ventimiglia. Nel primo pomeriggio di sabato scorso agenti della Polizia di Stato del Commissariato P.S. hanno tratto in arresto un uomo, per furto aggravato e continuato in concorso.

L’arrestato, Alessandro Dasso , 46enne nato a Sanremo e residente in Ventimiglia , senza fissa dimora, nella sera di venerdi 26 febbraio 2016, a bordo di un ciclomotore, rubato il giorno precedente, tentava di compiere un furto della borsa, con modalità violente, ai danni di una giovane donna francese, che aveva appena parcheggiato la propria auto nel tratto di strada tra il Comune e i giardini pubblici cittadini.

Il tentativo non andava a buon fine per la resistenza della donna, la quale, ormai caduta rovinosamente a terra, veniva trascinata per alcuni metri, riportando escoriazioni multiple, prima che il pregiudicato, trovatosi in difficoltà, desistesse dal proposito delittuoso.
La zona era, in quel momento poco frequentata, poiché terminato il mercato cittadino; dunque nessuno ha potuto assistere al fatto.

Gli agenti riuscivano a ricostruire la dinamica del delitto partendo dai pochi particolari forniti dalla donna, il giorno successivo, in questi Uffici, al momento di denunciare il furto.
Si accertava che il Dasso la sera precedente il furto ai danni della donna francese, aveva rubato lo scooter nei pressi di una nota enoteca cittadina, la cui proprietaria ha denunciato il fatto nella mattina del venerdì.

Nella stessa mattina (venerdi) il Dasso, insieme alla propria compagna, denunciata in stato di libertà, e per la quale l’A.G. non ha inteso adottare misure cautelari, a causa di precarie condizioni di salute, aveva portato a compimento un altro furto in una nota profumeria di corso Genova in Ventimiglia, asportando profumi ed altri accessori per un importo superiore a 2000,00 (duemila-euro).
Il bottino fu immediatamente rivenduto per la cifra irrisoria di 50,00 euro (cinquanta euro) ad un noto pregiudicato locale.

Gli agenti del Commissariato, la mattina seguente al fatto, visionate le immagini delle telecamere posizionate nei pressi del parcheggio del “Palazzo Comunale”, notavano, in un orario compatibile con l’orario nel quale è stato denunciato il furto, un motoveicolo transitare a tutta velocità.

Il motoveicolo corrispondeva a quello il cui furto è stato denunciato dalla proprietaria.

La Polizia giudiziaria nei giorni seguenti, rinveniva in via Tenda il motoveicolo rubato ed utilizzato dall’autore del reato, riuscendo così a dare un volto ed un nome all’autore di tutti i reati.

In accordo con il Pubblico Ministero, titolare del fascicolo, dr.ssa Marrali M.P., la Polizia ha effettuato immediate perquisizioni a carico di tutti i soggetti coinvolti riuscendo a recuperare lo scooter a bordo del quale il Dasso ha commesso il furto in profumeria e il tentativo di furto a danno della giovane donna, parte della refurtiva; è stato denunciato per ricettazione anche colui il quale ha acquistato la merce rubata in profumeria, per pochi euro.

A seguito dei copiosi riscontri investigativi, è stata richiesta all’Autorità Giudiziaria l’emissione di un provvedimento cautelare a carico del Dasso, del quale il P.M. Marrali ha prontamente investito il G.I.P., che nella giornata di sabato ha firmato l’ordinanza prontamente eseguita da agenti del Commissariato di P.S.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.