Quantcast
La sedia: una vita di design - Riviera24
Home&design

La sedia: una vita di design

Nella nostra vita, chi più chi meno passiamo molto tempo seduti, chi per poco tempo, chi per un lungo periodo, per la pausa pranzo e la cena conviviale con gli amici, chi per lavoro, chi per diletto. Sarà un piacere quindi rispondere alla mail di Manuela che mi chiede: " ... qual è la storia e l'evoluzione della sedia?"

Paolo Tonelli

Nella nostra vita, chi più chi meno passiamo molto tempo seduti, chi per poco tempo, chi per un lungo periodo, per la pausa pranzo e la cena conviviale con gli amici, chi per lavoro, chi per diletto. Sarà un piacere quindi rispondere alla mail di Manuela che mi chiede: ” … qual è la storia e l’evoluzione della sedia?“. Interessante domanda alla quale risponderò in due uscite.

Parte prima

Antenata della sedia è la panca. Costruita in tutta l’Europa e in Asia era destinata ad accogliere più persone sedute vicine, principalmente in posizione eretta e quindi scomoda. Le prime sedie utilizzate da una sola persona erano usate all’inizio solo da principi e sacerdoti e si trova in uso nel 1100 con il nome di faldistorio. Costruito in ferro, poggia su due coppie di supporti mobili incrociati uniti nell’estremità superiore da una o più strisce in pelle che sorreggono l’imbottitura. Ma la sedia vera e propria fa la sua comparsa in Europa agli inizi del 1400, probabilmente nata da una fusione della sella curilis Romana e la sedia da campo di origine Araba. Da questo momento in avanti, passando tra principi e sacerdoti, tra tutti il Savonarola che diede il nome alla sedia “Savonarola”, che si può ancora ammirare nel convento fiorentino di San Marco, la sedia ha assunto un importante significato nella nostra vita. La sedia assume infatti molta importanza negli ambienti lavorativi e domestici, lasciando libertà progettuale e costruttiva senza limiti ai designers che nel tempo hanno progettato questo elemento della nostra quotidianità.

Vi racconterò dei vari modelli di sedia, dall’impagliata alla sedia cantilever, alla sedia a dondolo passando per la sedia a sdraio, raccontandovi delle sedie divenute icone del design internazionale che hanno fatto la storia attraverso i più importanti progettisti del 900. Non vi è grande architetto che non abbia ideato, progettato e realizzato quella che oggi definiamo un ‘icona del design. La mente va a Marcel Breuer, Le Corbusier, Mies van der Rohe, spaziando in emozionanti vedute di sedute che ricordano un periodo culturale, sociale e di crescita straordinario. E la storia continua, i nuovi materiali e la tecnologia hanno dato nuovi strumenti progettuali al design che può esplorare nuove forme legate a leggerezza, flessibilità e resistenza. Insomma, non capita sovente di pensare all’oggetto su cui siamo seduti per buona parte della nostra giornata, magari ammiriamo una seduta o la troviamo confortevole, ci piace il tessuto con la quale è rivestita, o la troviamo estremamente scomoda. La sedia, protagonista della nostra vita.

Un uomo, se possiede la vera sapienza, sa godere dell’intero spettacolo del mondo da una sedia, senza saper leggere, senza parlare con nessuno, solo con l’uso dei sensi e con l’anima che non sappia essere triste.”

Fernando Pessoa, 1982

Buona giornata, a chi è seduto e a chi non lo è!

Paolo Tonelli

www.paolotonelli.com

www.facebook.com/sanremoturquoise

 

 

commenta