Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La grotta di Seborga una fonte battesimale foto

Posizionata a fianco di olivi millenari era uno dei punti centrali per le prime coltivazioni come il monocultivar taggiasco, il rossette bianco e tantissime altre attività agricole

Seborga. La grotta di Seborga con ogni probabilità è una fonte battesimale utilizzata dai monaci anche per l’irrigazione grazie ad una canalizzazione nei campi risalente a prima dell’anno mille a cavallo del periodo romano.

Posizionata a fianco di olivi millenari era uno dei punti centrali per le prime coltivazioni come il monocultivar taggiasco, il rossette bianco e tantissime altre attività agricole.

Veniva utilizzato il rituale del triplice battesimo costituito da un triplice sacramento nel quale erano compresi quelli che in epoca successiva sarebbero stati distinti in Battesimo e Cresima.

Veniva amministrato al neofita adulto non separatamente ma insieme in uno stesso rito, che nel cristianesimo romano si teneva tra la notte del Sabato Santo e la Domenica di Pasqua, ed ancora oggi nel Rituale si trovano tracce dell’uso più antico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.