Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Domenica alla scoperta della Mortola con la giornata FAI di Primavera foto

Le visite partiranno da corso Montecarlo, in corrispondenza dell'ingresso dei Giardini Hanbury: qui i volontari e i delegati FAI accoglieranno i visitatori

Ventimiglia. Domenica all’insegna del bello con la “Giornata Fai di Primavera“.
Il Fondo Ambiente Italiano, in collaborazione con il Comune di Ventimiglia, porterà i visitatori a conoscenza delle bellezze segrete dell’estremo ponente ligure.

“Vi ringrazio per la vostra collaborazione”, ha dichiarato il Sindaco Enrico Ioculano, “Questo evento rispecchia la volontà dell’Amministrazione di valorizzare le nostre ricchezze”.

Quattro i siti di interesse tutti da scoprire che potranno essere visitati domenica, dalle 10 alle 18. Trenta volontari FAI e 39 studenti del Liceo Cassini di Sanremo nei panni di “apprendisti ciceroni” guideranno i visitatori.

“Oltre il giardino: lo spettacolo della natura stregata dall’arte, la scoperta di un gioiello prezioso e nascosto”: questo il titolo dell’iniziativa. Dal delizioso borgo della Mortola al guardino di Carlo Maria Maggia, artista e paesaggista che ha eletto l’estremo ponente ligure a sua dimora. La visita al meraviglioso giardino di Maggia sarà aperta a tutti, mentre solo i soci tesserati FAI (e chi deciderà di iscriversi in loco) potranno addentrarsi nella torre del 1500 costruita al tempo dei saraceni e oggi residenza dell’eclettico artista.

Domenica si potrà visitare anche la scuola pensata e voluta da Thomas Hanbury per le bambine della Mortola. Scuola che oggi ospita l’associazione “Amici dei Giardini Hanbury”.

All’interno del borgo, infine, nei pressi della chiesa, verrà ricordata la figura dello scrittore e poeta Nico Orengo, fervente appassionato dell’estremo lembo di Liguria.
“La bellezza del territorio italiano la si riscontra quando esiste un’interazione virtuosa tra uomo e natura”, hanno spiegato le volontarie FAI, “A Nico Orengo va il grande merito di aver fatto conoscere questi luoghi”.

Le visite partiranno da corso Montecarlo, in corrispondenza dell’ingresso dei Giardini Hanbury: qui i volontari e i delegati FAI accoglieranno i visitatori.
Sarà richiesto un contributo libero, con un’offerta a partire da 3 euro: i soldi saranno devoluti al Fondo Ambiente Italiano, che si occupa della tutela e della salvaguardia del paesaggio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.