Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cercano casa 30 esemplari di Dogo Argentino sequestrati

Sequestrati ad Imperia in un allevamento abusivo nascosto sulle montagne, ora cercano una nuova vita!

Più informazioni su

Imperia. Erano stati sequestrati in un operazione del Corpo Forestale dello Stato e dalla Polizia Postale di Imperia, scoperti in un anfratto delle montagne sopra Perinaldo, detenuti all’aperto senza cure e legati a catene fisse sulla sabbia. L’intervento, operato unitamente alla ASL locale, ha portato due persone a processo per il reato di maltrattamento, indagine diretta dalla Procura della Repubblica di IMPERIA che sta investigando sul caso per risalire alla provenienza dei cani e soprattutto al motivo della loro detenzione così anomala. I cani, 30 bellissimi esemplari di Dogo Argentino, erano stati trasportati dall’EITAL – interpellato dal CFS – presso una struttura di proprio riferimento vicino Imola presso la struttura “Dog.s” di Massa Lombarda che se ne sta prendendo cura da ormai oltre 4 mesi, con non poca difficoltà.

I cani sono stati curati e ora sono pronti per essere ospitati presso famiglie dove recuperare la propria dignità e salute ma soprattutto trovare l’amore giusto fino a poco tempo fa probabilmente negatoli. Anche in questo caso, le Associazioni si fanno carico di tutte le spese circa le cure e il mantenimento dei cani, speranzosi in qualche rimborso da parte delle Autorità Statali preposte che per adesso non è arrivato. Urgono quindi aiuti. Nel frattempo, EITAL, continua a denunciare, scovandole (soprattutto grazie alle Vs segnalazioni), tutte quelle realtà dove gli animali vengono sfruttati e maltrattati, contro un sistema economico colluso che copre tutte quelle situazioni che noi portiamo alla luce dei riflettori delle Procure d’Italia!!!!

Un fenomeno zoo criminale che rappresenta in questo Paese un aspetto delinquenziale che non ha nulla da invidiare ad altri fenomeni criminali, dove l’animale è considerato solamente un oggetto da consumare e non un essere vivente da rispettare.

Per informazioni sia per gli affidamenti che per contribuire al mantenimento degli animali contattare i seguenti riferimenti: ufficio.affidamenti@eital.it Pagina FB: EITAL Liguria struttura “Dog’s”: 334.3017889 (Sergio)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.