Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bordighera, dopo la multa a Marco Fusi, Valentino Rossi lascia la presidenza della Confesercenti

"Immagino che questo evento andrà a creare, molto probabilmente, delle tensioni future, in quello che e' un po' il mondo dell'intrattenimento e che in modo diretto mi riguarda"

Bordighera.  “Avendo appreso anche io, come tanti altri miei concittadini bordigotti, della multa al musicista Marco Fusi, mi sento di dover fare delle considerazioni, in veste della carica che ricopro da circa 10 anni, ovvero la presidenza cittadina di Confesercenti.
Non voglio entrare in merito alla questione in modo diretto, non avendone tutte le informazioni del caso, ma soltanto informazioni di fonte giornalistica e comunque anche perché la mia non vuole essere assolutamente una polemica in questo senso.
Parlo di quello che mi riguarda.
Immagino che questo evento andrà a creare, molto probabilmente, delle tensioni future, in quello che e’ un po’ il mondo dell’intrattenimento e che in modo diretto mi riguarda.
Come presidente cittadino di Confesercenti, appunto, organizzo e organizziamo, degli eventi di vario genere, dalla Befana Bordigotta, a delle fiere di paese, concorsi di vetrina o serate shopping con negozi aperti e centro della città’ adibito ad area pedonale.
Avendo appunto a che fare con la musica, intrattenimenti musicali, con dj o con gruppi musicali che suonano dal vivo, non vorrei che io o l’ Associazione che rappresento sul territorio di Bordighera ci potessimo venire a trovare in situazione di difficolta’ o peggio ancora di irregolarità’ e magari anche per causa altrui.
Mi spiego meglio.
Quando organizziamo un evento, siamo anche responsabili o corresponsabili di quello che succede.
Per esempio, se un locale dovesse sforare il limite dei decibel consentito, o dovesse sforare l’orario di autorizzazione della musica o dovesse far ballare non avendone tutte le autorizzazioni in merito, potremmo essere considerati corresponsabili o addirittura, in qualche caso, responsabili, di quello che succede e delle eventuali sanzioni.
Per quello che riguarda le sanzioni economiche, se pensate che al musicista che suonava il clarinetto in questione, sembrerebbe venir contestata una ammenda di circa 5.000 euro e non di 2.064 euro come sembrava in un primo momento, immaginate bene che ci potremmo, e mi potrei, venire a trovare davanti a delle sanzioni pesantissime, e neanche per colpa nostra magari, perché e’ praticamente impossibile controllare in tutto e per tutto quello che potrebbe succedere in questo tipo di manifestazioni.
Per quello che riguarda la parte invece “legale”, discorso ancora più’ delicato, potremmo, come Confesercenti, e potrei io come Presidente, venirci a trovare denunciati o peggio ancora condannati in reato addirittura penale e anche in questo caso magari non per colpa nostra. Visto che questo argomento riguarda, in buona parte, anche il codice penale e non soltanto il codice civile.
In tutta onesta’ e considerato il tutto, non mi sento più di andare avanti in questa mia esperienza di presidente cittadino di Confesercenti, anche considerato che ricopro questo incarico da 10 anni in modo no profit, ovvero senza volutamente percepire stipendio, ma soltanto per passione e amore della mia città’.
Da questo momento quindi mi sento di dover fare questa scelta e di rassegnare pubblicamente le mie dimissioni da questa mia carica.
Ripeto, non e’ assolutamente una scelta polemica la mia, ma di responsabilità, da buon padre di famiglia e che comunque avrei fatto alla fine dell’anno, dopo 10 anni di rinnovato mandato.
Ringrazio con tutto il cuore tutta Confesercenti per la vicinanza e il sostegno che mi ha sempre dato.
Il vecchio direttore provinciale Piero Denegri, il nuovo Giovanni Cosentino, il Presidente provinciale Marco Benedetti e tutto lo staff di Confesercenti della Provincia che mi e’ sempre stato vicino.
Senza voler mancare di rispetto a nessun altro devo dire che persone stupende come Piero Denegri e Giovanni Cosentino si trovano poche volte nella vita e quindi il mio ringraziamento per loro e’ speciale!
Ringrazio ovviamente tutti i nostri associati di esserci e di essermi stati sempre fedeli amici, oltre che associati e spesso i consiglieri dei migliori consigli ricevuti.
Ringrazio tutta l’Amministrazione Comunale, col quale ho sempre lavorato bene e in grande sintonia, in particolare il Sindaco Giacomo Pallanca, amico da sempre e col quale abbiamo da sempre grande stima reciproca e l’Assessore Fulvio De Benedetti, col quale, anche vista la sua carica di Assessore al Commercio, si e’ creato gia’ da subito una grande intesa personale e lavorativa.
Un ringraziamento a tutte le forze dell’ordine cittadine, che ci permettono di realizzare molte manifestazioni, in particolar modo a tutto il Comando della Polizia Municipale e in particolare al Comandante Dottor Attilio Satta, col quale ho anche avuto il piacere di collaborare negli anni in cui ricoprivo la carica di Consigliere Comunale, al quale devo riconoscere grande disponibilità, ma anche grande capacita’ e di essere sempre stato presente e di grande aiuto in tutti gli eventi che ho avuto il piacere e l’onore di organizzare in Bordighera.
I miei ringraziamenti a tutto l’Ufficio Commercio, in particolare modo al Dottor Caria.
Ancora i miei ringraziamenti a tutte quelle Associazioni come la Protezione Civile, la Croce Rossa, Ponente Emergenza e tutte quelle che operano, spesso in silenzio, per tutelare la nostra sicurezza.
Chiedo scusa per tutti questi ringraziamenti, so che sono noiosi, ma dopo 10 anni che ho svolto un importante percorso della mia vita, sento doveroso fare nei confronti di chi mi ha affiancato durante tutto questo tragitto.
Chiedo scusa anticipatamente se dovessi avere dimenticato qualcuno, non me ne vogliano.
Come ultima cosa ringrazio i cittadini di Bordighera per la pazienza che hanno nel sopportare questi eventi, queste manifestazioni, ma chiedo a loro di averne sempre di più, perché sono molto importanti per il bene della nostra Bordighera”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.