Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Andrea Manelli, il pioniere 2.0 della pista ciclabile

La rubrica rivolta alle comunità Facebook della Provincia di Imperia, realizzata da Riviera24.it in collaborazione alla DCT - Dianoia Consulting Team, incontra il fondatore/amministratore del gruppo “Gli amici della pista ciclabile”

Sanremo. Grande appuntamento quest’oggi per #jesuissocial. La rubrica rivolta alle comunità Facebook della Provincia di Imperia, realizzata da Riviera24.it in collaborazione alla DCT – Dianoia Consulting Team, incontra Andrea Manelli, il pioniere 2.0 della nostra pista ciclabile.

Il Dott. Manelli è il fondatore e l’amministratore del gruppo “Gli amici della pista ciclabile”; è il first mover di quello spazio virtuale dedicato a tutti coloro che amano la Cycling Riviera; che la difendono quale tesoro prezioso da custodire; che ne riconoscono e ne diffondono il vanto. Perché anche i social sono un valido strumento per la valorizzazione del territorio.

Buongiorno Andrea, quando e perché è nato il gruppo “Gli amici della pista ciclabile”?

Il gruppo è nato nel 2008, contemporaneamente all’inaugurazione del primo tratto della Pista-Ciclopedonale. Ho avuto la lungimiranza di comprendere fin da subito le enormi potenzialità sia della piattaforma Facebook, sia dell’incantevole percorso che attraversa il Parco Costiero della Riviera dei Fiori. Risorse che volevo diffondere e condividere, raccogliendo anche le esperienze di altri mediante fotografie, video e commenti. L’intenzione era quella di coagulare intorno all’entusiasmo per l’allora neonata infrastruttura condotte virtuose, valori e un nuovo lifestyle ecologico, sostenibile e socializzante. Poi, data la crescita numerica de “Gli amici della pista ciclabile” e soprattutto il successo nazionale e internazionale che la pista è andata ad acquisire nel tempo, ho arricchito le funzioni del gruppo apportando tante novità!

Ad esempio?

Nel settembre 2013 ho creato un sondaggio, tuttora consultabile. Facendo sempre presente che la Pista-Ciclopedonale è un’opera incompiuta – il progetto complessivo prevede infatti il collegamento con Finale Ligure – ho chiesto ai membri di indicare quali interventi auspicano maggiormente, segnalando anche eventuali criticità. Il sondaggio verte su temi quali: il completamento del tracciato, la manutenzione del verde, l’illuminazione, la sicurezza, etc… Ho iniziato a veicolare contenuti informativi pubblicando articoli di varie testate locali. Articoli con notizie inerenti alla nostra ciclabile e articoli dedicati alle ciclabili estere che potrebbero essere assunte come modelli virtuosi per apportare migliorie e diffondere una più consapevole e civile cultura ciclabile. Ho sempre cercato di postare notizie di pubblica utilità, sensibilizzando anche su argomenti che esulano dalla ciclabile stessa e che riguardano in generale lo stile di vita del mondo dei pedali.

Solo attività online?

No. Al di là delle attività online, insieme al Dott. Claudio Covini, ho realizzato nel 2009 un concorso fotografico che ha destato molto interesse. Nel 2011 inoltre il gruppo ha contribuito all’organizzazione sul nostro tracciato del simpatico e goliardico Trofeo Fantozzi. All’evento parteciparono più di trecento persone, in gran parte provenienti dall’area genovese. Per ogni manifestazione che si svolge sulla Cycling Riviera, “Gli amici della pista ciclabile” sono sempre presenti come cassa di risonanza; sono un riferimento informativo sempre aggiornato. Nel gruppo si trovano poi sezioni di foto volte a far conoscere e apprezzare la flora che accompagna il percorso, gli edifici di pregio che vi si affacciano e altre curiosità.

Come sono i rapporti con Area24, la società che gestisce la Cycling Riviera?

Sono dei migliori e di vera e propria amicizia con il Dott. Giuseppe Argirò. Fin da quando nel 2015 Area 24 ha creato la sua pagina Facebook ufficiale, il gruppo ne è contraltare complementare; ne è, mi auguro, strumento di management per sondare gli umori di chi ama e usa quotidianamente la pista ciclabile. L’auspicio è che i membri del gruppo possano offrire spunti critici e costruttivi ad Area24, di cui per altro ne apprezzano gli sforzi profusi per la riuscita e il mantenimento di quest’opera grandiosa, dalla quale oramai passa larga parte del rilancio turistico ed economico dell’estremo Ponente ligure. Inoltre su alcuni temi caldi, Area24 partecipa direttamente alle discussioni fornendo risposte ufficiali, comunicando l’andamento dei lavori, animando le conversioni dei ciclisti social.

Cosa rappresenta per te il gruppo “Gli amici della pista ciclabile?”

Rappresenta la volontà di veicolare intorno a quest’importante opera il mio entusiasmo; la mia passione per la bici, la natura, la vita all’aria aperta; il mio amore per la nostra splendida terra; ma anche i comportamenti corretti e le norme da rispettare. In generale, la possibilità di trasmettere uno stile di vita moderno, ecologico, poco costoso, socializzante e, recependo i contributi degli altri membri, contribuire alla crescita di una comunità. La pista ciclabile, apprezzata anche oltre confine e considerata a buon diritto la più bella d’Europa, è una vetrina che sta cambiando le sorti della città di Sanremo e dei comuni che attraversa. Sto pensando di tradurre il gruppo anche in lingua inglese e francese per favorire uno scambio social con tutti i turisti, nazionali e non, che la frequentano.

Una comunità virtuale locale di dimensioni internazionali, quindi…

Si, perché sono sempre più numerosi gli utenti stranieri che interagiscono all’interno del gruppo. Utenti che, come i cittadini dell’intero Ponente Ligure, amano trascorrere il loro tempo sulla pista ciclabile riconoscendone la bellezza, le sue peculiarità ecologiche, climatiche, floristiche e di benessere tout court. Caratteristiche uniche che indubbiamente hanno e avranno ancora risvolti positivi su tutta la Riviera dei Fiori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.